Spalletti: “Io sarei andato al Milan, non me l’hanno permesso. Pioli bravo”

Spalletti torna a parlare della possibilità che ha avuto di andare ad allenare i rossoneri. Bloccato però dall’Inter. Ecco le sue dichiarazioni.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

ULTIME MILAN – La confessione. Luciano Spalletti è stato davvero a un passo dal diventare il nuovo allenatore del Milan. L’allenatore toscano, però, non è stato lasciato libero dall’Inter. Ecco le parole del tecnico a Sportitalia: “A volte si passa avanti. Chi ha detto che io ho detto no al Milan? È un’affermazione sbagliata. Non è dipeso solo da me, anzi è dipeso dagli altri. Non è vero che io non volevo rinunciare all’ingaggio. Io ho due anni di contratto, devo lasciarli lì tutti e due? È stato deciso di lasciarmi a casa pagandomi e io sto a casa. Ma è stato deciso. Altrimenti io potevo andare al Milan. Poi il Milan ha trovato un allenatore bravissimo e capacissimo. Che se avrà tempo farà vedere le sue capacità. Poi non si può raccontare nel dettaglio come è andata. Ma la verità è che è stato deciso di lasciarmi a casa. Fosse dipeso da me non avrei mai smesso. Al momento sono a casa a lavorare in campagna. Il discorso è che l’Inter sta facendo bene perchè stanno facendo un bel lavoro, dando continuità. Si fanno sempre i confronti, sono due realtà diverse. Bisogna parlare di obiettivi e risultati. La mia Inter aveva degli obiettivi e sono stati raggiunti tutti. Questa ne ha altri e sta facendo bene. Probabilmente li raggiungerà”.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy