#RestateAcasa – Ville e case di lusso: le prigioni d’oro dei giocatori

#RestateAcasa – Ville e case di lusso: le prigioni d’oro dei giocatori

In questo momento d’emergenza causa coronavirus, tutti, calciatori compresi, sono fortemente invitati a restare a casa. Ecco le loro ‘prigioni’ di lusso

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Ville piscina case calciatori coronavirus

NEWS MILAN – L’emergenza Coronavirus CoVid-19 in Italia e nel mondo sta costringendo tutti, calciatori compresi, a restare in quarantena domiciliare. Le loro case (o ville in molti casi), inevitabilmente, sono delle “prigioni” di lusso. Restare a casa, per loro, è chiaramente più facile rispetto ad altri. Ma del resto, non vale solo per i calciatori, che comunque non lo negano (“E ci mancherebbe”, potrebbe obiettare qualcuno).

Recentemente Gigi Buffon, proprio in merito all’emergenza coronavirus, ha dichiarato: “So che rispetto ad altri son facilitato, anche per la situazione economica. Se non lavoro, vado avanti in maniera agiata. Poi ho una casa con un giardino, tutto fa sì che a casa non si stia così male. Chi vive in città, in un appartamento… è più complicato”.

La maggior parte dei giocatori del Milan si dividono due zone principali di Milano: la City Life, il Bosco Verticale e la zona San Siro. Il costo medio delle loro abitazioni va da un minimo di 8.500 euro a metro quadro. In generale molti calciatori, non solo quelli rossoneri, vivono in abitazioni particolarmente agiate. Ville con terrazze super accessoriate, giardini con piscina, aree attrezzate per vari sport (tennis e calcio su tutti).

Tra le ville più famose, ci sono certamente quelle di Cristiano Ronaldo (l’ex abitazione a Madrid) e Lionel Messi. Ma anche Neymar e Balotelli non si possono certo lamentare.

Intanto oggi Samuel Castillejo ha raccontato la sua quarantena di questi giorni d’emergenza coronavirus >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy