Rebic, dottor Jekyll e mister Hyde: senza Ibra come sarà il croato?

MILAN NEWS – Fino a gennaio irriconoscibile e oggetto misterioso, poi con l’arrivo di Ibra la svolta: alla ripresa come sarà Rebic, più Jekyll o mister Hyde?

di Alessio Roccio, @Roccio92
Ante Rebic Milan

MILAN NEWS – Come nel noto racconto di fine ‘800 di Robert Stevenson, la stagione di Ante Rebic in rossonero si può tradurre nella prima parte nella figura raffigurante il dottor Jekyll, mentre nella seconda in mister Hyde, il malvagio alter ego del genere gotico scozzese. Un’annata, infatti, in cui l’attaccante croato è stato un oggetto misterioso fino a metà gennaio, quando si facevano insistenti le voci che lo vedevano già di ritorno a Francoforte dopo appena 6 mesi.

Poi, però, l’arrivo di Zlatan Ibrahimovic in rossonero ha completamente svoltato la stagione del nazionale croato, che da gennaio a marzo ha segnato la bellezza di 7 reti (di cui una in Coppa Italia contro la Juventus). Grazie alla sue marcature ha regalato 10 punti ai rossoneri, ma soprattutto si è guadagnato il posto da titolare e la volontà del Milan di riscattarlo dopo il prestito biennale dall’Eintracht.

E’ lecito, tuttavia, domandarsi come approccerà al campo Rebic alla ripresa del campionato, visto che non ci sarà Zlatan ibrahimovic a dargli manforte. Lo svedese ne avrà infatti per almeno un mese e non rientrerà prima di fine giugno. Così il peso dell’attacco sarà tutto sulle spalle del croato e del portoghese Rafael Leao che è chiamato anche lui a dimostrare definitivamente il proprio valore.

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy