news milan

MILAN-VERONA: Mihajlovic in conferenza: “Arbitri? Non si può andare avanti così”

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Milan ( foto PianetaMilan.it)

Ecco le dichiarazioni di Sinisa Mihajlovic in conferenza stampa dopo il pareggio tra Milan e Verona di oggi a San Siro

Edoardo Lavezzari

Dopo aver parlato alle varie televisioni, il tecnico del Milan Sinisa Mihajlovic si è presentato a commentare il pareggio del Milan contro il Verona, ecco le sue parole: "Non parlo mai di arbitri, ma visto che sto zitto e subisco ogni settimana oggi ho deciso di parlare. Ci hanno annullato due gol regolari e c'è una un rigore clamoroso. E' vero, abbiamo preso un gol da polli ed è vero, oggi dovevamo vincere, ma penso che se è anche difficile vincere se l'arbitro dirige così".

Due pareggi consecutivi: "Oggi la colpa è tutta di Doveri, mi ricordo che anche a Firenze ci ha penalizzato molto, evidentemente non è fortunato con noi, ma così non si può andare avanti. Oggi comunque abbiamo fatto tanti tiri in porta e giocato bene, certo quel gol non si doveva prendere. Comunque ripeto non si può andare avanti così, io sono stupido, non mi voglio far prendere in giro"

Il rapporto con Galliani e Berlusconi: "Non voglio più parlare di questo argomento, dico sempre le stesse cose".

Il carattere del Milan: "Nel primo tempo abbiamo fatto cinque occasioni da gol e due gol regolari annullati altro che molli. Nel secondo tempo, in 10 per 35 minuti abbiamo creato molto e c'era un rigore netto, altro che molle. Di cosa stiamo parlando? Se poi guardiamo il risultato e il gol preso, da polli, posso dire solo che abbiamo sbagliato, ma oggi non si può parlare di Milan molle"

La media punti: "Per recuperare si può solo vincere e per farlo non dobbiamo fare errori, noi e altri. Vediamo comunque con quanti punti finiremo il girone d'andata".

Bertolacci: "Si allena con noi da 3/4 purtroppo non aveva tanti minuti nelle gambe, ma quando è entrato ha fatto bene, proprio come Kucka e Cerci"

Il Verona: "Hanno fatto bene, hanno giocatori esperti. I pericoli più grossi ce li hanno creati dalle palle inattive, secondo me possono ancora salvarsi. Toni? E' un grande professionista, è uno dei migliori attaccanti degli ultimi 25 anni. L'abbraccio tra Toni e Alex? A noi settimana scorsa non ci hanno abbracciato, ci sono saliti sopra. Comunque ho visto solo un fallo di Marquez, altrimenti lo avrei detto"

Il morale dopo questa partita: "Non credo che la squadra cadrà in depressione dopo questa partita, il calcio è così e i giocatori sono pagati per giocare. Certe cose bisogna accettarle, ma adesso siamo arrivati al limite e se parlo io degli arbitri che non ne parlo mai vuol dire che siamo oltre il limite. La squadra deve reagire e con il Carpi dopo 20 minuti lo ha fatto, oggi ha anche segnato, ma se ce li annullano...Gli arbitri devono applicare bene il regolamento e basta, non chiedo meglio. Sono 5 arbitri in campo, devono vedere meglio. Un intervento della società? Decideranno loro, io parlo solo come allenatore perchè oggi mi è capitata una cosa che non mi era mai successa in carriera"

Dal nostro inviato a San Siro Edoardo Lavezzari

tutte le notizie di

Potresti esserti perso