Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN NEWS

Milan, quello di gennaio è un mercato di riparazione: in estate i veri colpi

Paolo Maldini, dirigente del Milan (getty images)

Il calciomercato di gennaio del Milan non ha entusiasmato l'ambiente rossonero: il Diavolo dovrà rendersi protagonista in estate

Enrico Ianuario

Il mercato invernale è quasi ai titoli di coda e il Milan, ad oggi, ha chiuso 'solamente' l'affare Lazetic. Il baby attaccante arriva dalla Stella Rossa a titolo definitivo per prendere il posto di Pietro Pellegri, tornato in anticipo al Monaco e pronto per iniziare la sua nuova avventura al Torino. Acquistato per cinque milioni di euro, in Serbia Lazetic è considerato il nuovo Vlahovic. Simile fisicamente e qualitativamente al suo connazionale, il classe 2002 potrebbe rappresentare il futuro del Milan. Giusto investire per il futuro, ma i tifosi rossoneri si aspettavano un innesto in difesa considerati gli infortuni di Simon Kjaer e Fikayo Tomori.

Difensore che, salvo sorprese, non arriverà. O almeno non arriverà a gennaio. Il Milan ha inseguito a lungo Sven Botman, ma il Lille ha sparato alto e, di fatto, i discorsi sono stati rimandati per l'estate. Discorso più o meno simile anche per Gleison Bremer, il quale vanta già tante presenze nel nostro campionato e potrebbe essere un acquisto importante per il club di via Aldo Rossi. I rossoneri, secondo quanto riferito da Maldini nelle ultime interviste, non avrebbero fretta di chiudere per un centrale adesso, ma sarà opportuno farlo in estate in quanto Alessio Romagnoli potrebbe dire addio e trasferirsi a parametro zero altrove.

Una grave perdita, sia a livello economico sia a livello tattico. Romagnoli è il capitano del Milan, è rimasto legato ai colori rossoneri anche quando altri avrebbero preferito giocare altrove. In ogni caso, il Diavolo in estate si troverà costretto non soltanto ad acquistare un difensore, ma anche a rinforzare altri reparti. Discorso simile a quanto fatto per Romagnoli anche per Kessié. L'ivoriano, come ben si sa, non ha ancora rinnovato e potrebbe anche lui trasferirsi altrove a parametro zero. Considerate queste due potenziali perdite, il Milan inevitabilmente dovrà acquistare un difensore centrale e un centrocampista di assoluto livello.

Che dire per l'attacco? Come detto, è giusto investire su un giovane come Lazetic, ma non sarà troppo premuroso considerare il classe 2002 come un titolare? Le condizioni di Ibrahimovic e Giroud non stanno convincendo appieno il popolo rossonero, con i tifosi in particolar modo che stanno storcendo il naso soprattutto vedendo una diretta rivale - la Juventus - acquistare un grande attaccante come Vlahovic. Se il Milan vorrà competere in Italia e in Europa, dovrà necessariamente acquistare anche una prima punta di valore internazionale. In questo modo, il buon Lazetic potrà crescere con calma e rispondere presente quando ce ne sarà di bisogno, senza dargli troppe responsabilità.

Dunque, si prospetta un'estate decisamente incandescente per il Milan. Non si sa come si concluderà la stagione attualmente in corso. I rossoneri si augurano di vincere il derby contro l'Inter e tentare l'assalto al 19esimo scudetto. Un rinforzo di spessore a gennaio non sarebbe di certo guastato, ma dalle parti di via Aldo Rossi si fidano di ciò che hanno creato negli ultimi due-tre anni di lavoro. Milan, le top news di oggi: fatta per Lazetic. Nome nuovo in difesa.

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di