Milan News – Saelemaekers, la scalata continua: si prende anche il Belgio

MILAN NEWS – Saelemaekers continua a migliorare e anche per la duttilità tattica diventa sempre più importante per Pioli e Milan, ma anche per la Nazionale.

di Stefano Bressi, @StefanoBressi

Ultime Notizie Milan: Saelemaekers, jolly in ascesa

MILAN NEWS – Arrivato lo scorso gennaio, per molti era solo uno dei tanti giovani che non avrebbe fatto strada. Avevano sorpreso le cifre del suo acquisti: 3,5 milioni di prestito oneroso e 3,5 milioni di diritto di riscatto. Molti avevano storto il naso, troppo costoso per essere un ragazzo del 1999. Alexis Saelemaekers, però, ci ha messo poco per zittire tutti e anzi adesso quelle cifre suonano quasi come un affare. Ora il Milan lo considera un uomo importante della rosa e pian piano sta scalando tutte le gerarchie. Per i rossoneri è diventato addirittura una delle priorità dello scorso mercato riscattarlo: missione riuscita e grande risultato.

Il Milan ha mantenuto tutti i prestiti dello scorso anno, ma se su Zlatan Ibrahimovic e Ante Rebic c’erano pochi dubbi e se era chiaro che Simon Kjaer si fosse meritato la conferma, pochi pensavano che Saelemaekers fosse addirittura una priorità. Un livello di attenzione che si è guadagnato sul campo, dove sicuramente anche la sua duttilità gioca un ruolo importante: può fare il terzino destro o l’esterno da entrambi i lati sulla trequarti. È lui il nuovo jolly rossonero, ereditando insieme a Brahim Diaz il ruolo che era stato di Giacomo Bonaventura, ora alla Fiorentina. Tutti gli allenatori vorrebbero un giocatore così e Stefano Pioli non fa eccezione. Infatti: titolare in 5 su 6 partite stagionali. Solo con il Bologna è finito in panchina, ma per poi subentrare dopo soli 45 minuti, nota la Gazzetta. Risorsa importante in un periodo dove le assenze sono tante. Contro il Rio Ave è stato lui ad aprire le pratiche dei gol, oltre a giocare un’ottima partita.

Pian piano Saelemaekers sta scalando le gerarchie e se lo scorso anno partiva appena dietro Samu Castillejo, ora pare averlo superato per il ruolo di ala destra. Lo spagnolo vive un periodo negativo dal punto di vista della condizione fisica, mentre il belga sembra già pronto e carico. Cresce a vista d’occhio. Tanto da prendersi anche il Belgio, la sua nazionale. È stato infatti nominato MVP del match contro la Costa d’Avorio di Franck Kessie. Il Milan sa di avere una grande risorsa in casa, anche perché è ancora giovanissimo (21 anni) e a bilancio pesa davvero poco con uno stipendio di solo un milione. È l’esempio perfetto del progetto Milan. Adesso spera di prendere anche una maglia da titolare nel Derby. Il fatto che sia stato in Nazionale con Castillejo invece a Milanello può essere un punto a sfavore in vista dell’Inter, ma se lo spagnolo non dovesse convincere, Pioli si affiderà ancora a Saelemaekers, ormai punto fermo.

CALCIOMERCATO MILAN – LE NEWS DELL’ULTIM’ORA >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy