news milan

IELPO a R24: “Cambiare allenatore non ha senso, le colpe sono della Società”

Sinisa Mihajlovic, allenatore del Milan (credits: GETTY Images)

L'ex portiere rossonero Mario Ielpo difende Mihajlovic, le colpe di questo Milan non dipendono dall'allenatore ma della società

Renato Boschetti

E' stato uno dei giocatori del Milan degli Invincibili, difendendo la porta rossonera, ora MarioIelpo si erge a difensore di Sinisa Mihajlovic. Lo fa ai microfoni di Radio 24, durante il programma "Tutti Convocati, queste le sue parole: "E' un problema quando ci sono più voci che comandano, se uno ha qualcosa va a spettegolare con la sua cordata e non risolve niente. Cambiare allenatore per arrivare a giugno non ha senso, con o senza Mihajlovic questo Milan può arrivare quinto o sesto. Mollare adesso Mihajlovic secondo me è un errore, gli darei ancora qualche settimana ma non si vede un'evoluzione. L'errore di Mihajlovic è stato far giocare De Jong, in condizioni fisiche imbarazzanti, non riusciva a muoversi. Io sono uno che 'odia' gli arbitri ma non sono d'accordo con Mihajlovic sugli errori arbitrali, il Milan era riuscito a segnare. Se il Milan non compete per i primi posti è colpa della società, non ha il bastone fermo e Berlusconi se ne occupa part-time. Il Milan non gioca bene, le idee sono un po' confuse"

tutte le notizie di

Potresti esserti perso