Milan, Gazidis è rimasto solo: isolato dalle sue stesse scelte

Ivan Gazidis, amministratore delegato del Milan, è rimasto solo: ieri era l’unico dirigente rossonero presente in tribuna a San Siro

di Alessio Roccio, @Roccio92
Ivan Gazidis Milan

NEWS MILAN – Tanto tuonò che piovve. E fortissimo. Il Milan perde malamente in casa contro il Genoa (terzultimo) e rischia a questo punto di perdere anche il treno che porta all’accesso diretto per la prossima Europa League. Le vicende extra-campo che hanno caratterizzato la settimana rossonera, riassunte con il licenziamento di Zvonimir Boban avvenuto ufficialmente nel tardo pomeriggio di sabato, a poche ore dalla gara coi liguri, si sono riversate con tutto il loro fragore sulla squadra.

Risultato? Una prestazione deludente, priva di mordente e carattere, con errori grossolani e tanta incertezza sul futuro che ha condizionato non poco il rendimento dei ragazzi di Stefano Pioli. Tanti i punti di domanda che ancora affliggono l’ambiente rossonero e che probabilmente potrebbero essere risolti nelle prossime settimane. Decisivo può essere il probabile stop del campionato fino al 3 aprile, di cui se ne discuterà domani nel consiglio straordinario della FIGC.

Dopo Boban, rimane appeso ad un fil anche il futuro di Paolo Maldini e Frederic Massara, attuali direttore tecnico e direttore sportivo del club di via Aldo Rossi. Entrambi i dirigenti non vedono la squadra da ben 3 giorni – ufficialmente causa influenza – ma coincidenza particolare è che i due si sono visti a Milanello fino a giovedì, poi dal giorno dopo – il venerdì è stata consegnata la lettera a Boban – Maldini e Massara sono spariti.

Ivan Gazidis ad oggi è isolato. Difficilmente Maldini accetterà di restare alle condizioni di Elliott e soprattutto dopo aver detto pubblicamente che Ralf Rangnick non è un profilo da Milan. Ogni giorno può essere decisivo per il loro futuro e, come detto, lo stop del campionato può essere determinante. In caso di sosta forzata, l’AD rossonero potrebbe decidere per la svolta con 3 mesi di anticipo. Salutare Maldini, Massara e magari anche Pioli, anticipando l’arrivo del manager tedesco, iniziando a lavorare già in vista della prossima stagione. Certo, al momento rimane una suggestione, ma forse può essere la cosa più logica.

Intanto, il presidente Paolo Scaroni ha rivelato importanti novità circa il nuovo stadio: continua a leggere>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy