Milan, difesa di nuovo sotto accusa: ora bisogna ritrovare compattezza

Tre reti subite in 90 minuti, esattamente come tutte quelle incassate in campionato nel 2019: la difesa del Milan è di nuovo sotto accusa

di Alessio Roccio, @Roccio92

Della sconfitta di ieri sera contro l’Inter c’è certamente un dato su cui riflettere attentamente in casa rossonera. Il Milan è tornato ad incassare reti in maniera troppo facile e per certi versi bisogna anche ringraziare la mira sbagliata di alcuni calciatori nerazzurri poco freddi sotto porta.

La retroguardia di Gattuso torna ad essere nuovamente sotto accusa dopo la stracittadina milanese, viste le 3 reti incassate. Il Milan nel 2019 in campionato aveva subito lo stesso numero di gol (3) presi ieri contro la squadra di Spalletti. A conti fatti, dunque, Donnarumma è stato battuto in una sera lo stesso numero di volte in cui era stato trafitto nelle 8 gare precedenti.

In particolare, il Milan – in questa stagione – aveva subito 3 reti in una singola partita solamente in altre due occasioni. Due gare che per ragioni differenti sono state momenti cruciali dell’annata rossonera. La prima fu la sconfitta per 3-2 rimediata a Napoli il 25 agosto, quando i rossoneri vennero rimontati dalla formazione di Ancelotti dopo essere stati avanti per 2-0. Fu il debutto in stagione per il Milan. La seconda fu la serataccia di Atene del 13 dicembre: il 3-1 dell’Olympiacos costrinse i rossoneri ad abbandonare anticipatamente l’Europa League.

Del match di ieri colpisce soprattutto la mancata compattezza difensiva che il Milan aveva dimostrato negli ultimi mesi. Una facilità nel soffrire che forse in pochi si sarebbero aspettati alla vigilia, viste anche le difficoltà dal punto di vista fisico con cui l’Inter ha affrontato il match (assenze di Nainggolan, Icardi e Joao Mario e con Brozovic acciaccato). Gattuso ha due settimane di tempo per preparare al meglio la gara contro la Sampdoria al ritorno dalla pausa per le nazionali. Il primo obiettivo deve essere quello di ritrovare l’organizzazione della sua retroguardia. Oltre alla classifica, che tutto sommato resta buona, il Milan ha altri due motivi per rialzare la testa in fretta: ecco quali sono>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy