ITALIA-ARMENIA:FINISCE 2-2, MA VINCE BALOTELLI

di

nazionaleAl S.Paolo di Napoli finisce 2-2 la sfida tra Italia e Armenia valida per la qualificazione ai Mondiali 2014  in Brasile. Doccia fredda per l’Italia che dopo 5′ prende gol ,scaturito da un errore difensivo azzurro, dall’attaccante armeno Movsisyan, che trafigge Marchetti con una diagonale letale. L’Italia si sveglia e ,grazie a un super Insigne, trova il pari con il romanista Alessandro Florenzi al 24′ con un colpo di testa su assist proprio dell’attaccante napoletano. La ripresa è caratterizzata da un’Italia più aggressiva e cinica, ma al 70′ il secondo gol dell’Armenia porta la firma di Mkhitaryan che insacca di testa dopo un calcio d’angolo e un’uscita avventata di Marchetti,la sfera sbatte sul palo e entra rendendo vano il recupero di Montolivo. Questo è il momento della svolta,sembrava finita la partita quando un calciatore si carica un’intera Nazione sulle spalle,Mario Balotelli. L’attaccante del Milan da quando è entrato,nei primi minuti del secondo tempo, ha dato quello sprint in più che serviva alla squadra di Prandelli,alterna grandi giocate ad altre meno appariscenti ma molto intelligenti,riesce a dare geometrie a un attacco che sembrava allo sbando,ritorna in difesa e si ripropone con velocità in avanti,dà profondità,sa quando deve tenere palla per far salire la squadra e quando deve fare la giocata di prima. Trova un gol formidabile con un pallonetto che supera il portiere armeno,è 2-2. Mario non molla,vuole la terza doppietta con la maglia azzurra e continua con il ritmo aggressivo(agonisticamente) che stava tenendo prima del gol,rischia di trovarla con una azione personale che parte dalla propria trequarti,continua superando 4 avversari e si conclude con un tiro bellissimo che toglie la vernice al palo. Una partita,quella di Mario, caratterizzata da una voglia di dimostrare cosa sa fare,smentire le solite voci che caratterizzano ogni giorno della sua vita. Questo Balotelli si può considerare veramente un pezzo di questo puzzle che non può mancare assolutamente e stasera lo ha dimostrato.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy