INZAGHI A MC: “SERVE CONTINUITA’, MA CON QUESTI RIENTRI POSSIAMO CRESCERE”

di Lorenzo Romagna, @RmgLnz95

Pippo Inzaghi da indicazioni alla squadra in Milan-Fiorentina (Fonte: calcio.fanpage.it)
Pippo Inzaghi da indicazioni alla squadra in Milan-Fiorentina (Fonte: calcio.fanpage.it)
Filippo Inzaghi tornerà oggi a parlare in conferenza stampa, in vista della partita di domani sera contro il Chievo. Intanto, ha già rilasciato le prime dichiarazioni ai microfoni di Milan Channel, dove ha parlato di diversi aspetti: dalla difesa, fino alla situazione infortunati. Ecco le sue parole: “In difesa ho tanti dubbi. Stanno tutti bene, ad iniziare da Mexes e Paletta. Valuterò chi schierare domani”.Il ricordo di Claudio Lippi: “Bel ricordo per tutti noi, speriamo di regalargli un sorriso”.La partita col Chievo: “Con tre punti, potremmo fare un bel balzo in avanti”.La fase difensiva: “La stiamo facendo abbastanza bene. Ma non dipende solo dai difensori. Anzi, soprattutto da centrocampisti e attaccanti”.Sul gioco: “La squadra sta lavorando meglio in fase di non possesso”.Su De Jong e Montolivo: Sono giocatori importanti, che, quando ci sono, si fanno sentire. Anche all’interno dello spogliatoio. Comunque, anche loro dovranno migliorare il loro rendimento. Chi li ha sostituiti, l’ha fatto bene”.Su Menez: “Ha qualche difetto da migliorare, ma sta facendo un ottimo campionato. Ha un bell’atteggiamento, per questo non ho nulla da rimproverargli”.Il Cesena: “L’importante è dare continuità a questa prestazione, la continuità è la cosa più importante che dobbiamo trovare, domenica abbiamo fatto una buona partita, ma non basta. Servono 3/4 partite come quella con il Cesena. Domani sarà un bel test, il Chievo ha perso con l’Empoli, ma dobbiamo stare attenti, sappiamo che è un bel banco di prova per noi”.Darmian: “E’ un ragazzo straordinario, un grande giocatore e un professionista. Sono molto contento per la sua partita di ieri. Il calcio Italiano ha bisogno di giocatori come lui e la prestazione delle italiane è quello che serve per stimolarci a tornare in Europa”.Il Parma: “Ho fatto il mio primo gol al Parma. Leggo cose incredibili, sono senza parole, speriamo si riesca a trovare una soluzione. Siamo pronti a manifestare la nostra solidarietà, il problema comunque non è per noi, ma per i dipendenti che non possono più sfamare le loro famiglie”.Gli infortunati: “Finalmente qualcuno inizia a tornare e le cose cambiano, anche per gli allenamenti, oggi ad esempio eravamo in 20. inizio ad avere di nuovo l’imbarazzo della scelta, è tutta un’altra musica”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy