Ibrahimovic, rabbia e voglia di vincere: il mix ideale per il Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – In molti hanno criticato Zlatan Ibrahimovic per la reazione dopo la sostituzione in Napoli-Milan. Noi andiamo controcorrente

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Zlatan Ibrahimovic Napoli Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSZlatan Ibrahimovic fa sempre discutere di sé, nel bene o nel male. Si è parlato, pure troppo, della sua reazione dopo la sostituzione al 61′ di Napoli-Milan. Ma cosa ci si aspettava? Che uscisse contento, o peggio ancora, con indifferenza? Il calcio è passione, gioia, e spesso, molto spesso, anche rabbia e nervosismo.

La reazione di Ibra dopo la sostituzione è segno della voglia che ha, ma anche della rabbia verso se stesso per non essere riuscito ad incidere come avrebbe voluto. Aggiungiamoci anche che qualche secondo prima il Napoli era pure passato in vantaggio con Mertens, e quella reazione è da considerarsi anche fin troppo contenuta per uno come Zlatan. Ricordiamo che lui va “fuori di testa” per un gol mangiato da Theo Hernandez al 90′ sul risultato di 3-0 a favore (vedi Lazio-Milan), figuriamoci per una sostituzione nel momento peggiore della sua squadra.

Chi può dire che quella reazione di Ibrahimovic sia stata negativa per la squadra? A qualcuno dei compagni avrà dato fastidio? Beh, Ibra direbbe “e chi se ne frega?”. Se tutti avessero l’atteggiamento di Zlatan, combattivo, con voglia di vincere spropositata, questa squadra non sarebbe lì a lottare per un banale posto in Europa League in settima posizione.

Qualcuno aveva addirittura parlato di una lite tra Ibra e Pioli dopo quella reazione, da molti definita esagerata, dello svedese. E invece già ieri vi avevamo anticipato che non c’era stata alcuna tensione tra lui e l’allenatore. Pioli dopo Napoli-Milan aveva riferito: “Era arrabbiato perché stavamo perdendo, pretende sempre il massimo, ma quando uno esce non deve mai essere contento“.

E queste sono le parole di Pioli due giorni dopo, ovvero oggi, alla vigilia di Milan-Parma: “L’infortunio durante la ripresa gli ha tolto condizione. Ogni tre giorni non può essere sempre brillante. Decido domani chi gioca e chi entrerà. Zlatan è un vincente, è uscito non contento mentre stavamo perdendo, si poteva fare meglio, lui e la squadra, ma è motivato e sereno”.

+++ CALCIOMERCATO MILAN: NEWS DELL’ULTIM’ORA +++

SEGUICI SUI SOCIAL: CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy