Milan, Ibrahimovic è il leader di una squadra di giovani promettenti

Milan, Ibrahimovic è il leader di una squadra di giovani promettenti

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Zlatan Ibrahimovic già da gennaio si è calato alla perfezione nella parte del leader che Ivan Gazidis gli ha detto di fare

di Antonio Tiziano Palmieri
Zlatan Ibrahimovic Milan

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Nonostante le due prove contro Novara e Monza non siano state delle migliori, Zlatan Ibrahimovic rimane il leader del Milan, dentro e fuori dal campo.

Ibrahimovic non in perfette condizioni

 

A quasi 39 anni, lo svedese, è tornato ad allenarsi qualche giorno più tardi rispetto ai compagni, e nelle prime due sgambate stagionali, questo si è notato. La questione legata al rinnovo di contratto ha tolto giorni preziosi di lavoro a Ibra, ma siamo sicuri che per gli appuntamenti che contano, il fuoriclasse si farà trovare pronto. Primo di questi appuntamenti è quello di giovedì 17 settembre in Irlanda contro lo Shamrock Rovers, valido per il primo turno preliminare di Europa League.

Ibrahimovic è chioccia di tanti giovani promettenti

 

All’ombra di Ibrahimovic però, stanno crescendo tanti giovani su cui il Milan potrà puntare nel corso di questa stagione. Dopo aver rivitalizzato Hakan Calhanoglu, Ante Rebic, e Franck Kessie nella scorsa annata, ora si stanno mettendo ben in mostra anche i 4 marcatori di ieri sera nel match contro i brianzoli: Davide Calabria, Daniel Maldini, Pierre Kalulu e Lorenzo Colombo.

Brahim Díaz (e non solo) potrà sfruttare l’effetto Ibrahimovic

 

Oltre a loro, avrà modo di sfruttare “l’effetto Ibrahimovic” anche il neo arrivato Brahim Diaz. Lo spagnolo già ha fatto intravedere delle buone giocate. Dovrà continuare così perché può essere utile sulla trequarti offensiva. A questi giovani già citati, vanno aggiunti anche Ismael Bennacer (quasi 23 anni), Rafael Leao (21 anni) e Lucas Paquetà (23 anni). Tutti calciatori che possono fare un salto di qualità grazie al carisma, all’esperienza e alla leadership di Zlatan Ibrahimovic.

Ibrahimovic, la certezza del Milan di Pioli

 

Detto ciò, il mercato è ancora lungo, e magari qualcuno di loro (Paquetà e Calabria su tutti) potrebbe essere ceduto in prestito, o a titolo definitivo per fare cassa. Ibra invece è una certezza che Stefano Pioli cercherà di sfruttare al meglio per raggiungere l’obiettivo stagione fissato: la qualificazione alla prossima Champions League.

L’altra certezza assoluta del Milan, nonostante sia giovanissimo, si chiama Gianluigi Donnarumma. Per saperne di più su chi potrebbe fare da secondo portiere in questa stagione, clicca qui >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy