Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN NEWS

EX MILAN – Suso: che fine ha fatto l’esterno spagnolo?

Suso, ex calciatore del Milan oggi al Siviglia (getty images)

Suso, ex calciatore del Milan, oggi è in forza al Siviglia: ecco come sta andando la sua avventura con la squadra andalusa

Enrico Ianuario

E' stato amato, poi odiato, poi nuovamente amato e infine lasciato nel dimenticatoio. In sintesi è stata questa l'avventura al Milan di Suso, esterno spagnolo che ha alternato ottime e deludenti prestazioni durante la sua avventura a Milanello. Acquistato da Adriano Galliani nel 2015, l'ex Liverpool non aveva trovato subito lo spazio per poter giocare titolare nel Milan di Filippo Inzaghi prima e in quello di Sinisa Mihajlovic dopo. Ecco, dunque, il suo trasferimento in prestito secco al Genoa e sarà lì che il classe 1993 mostrerà tutte le sue migliori qualità.

Sei mesi all'ombra della Lanterna, Suso conclude la sua esperienza in maglia granata segnando 6 gol in 19 presenze. Tornerà al Milan dove quella volta troverà in panchina Vincenzo Montella, il quale gli darà fiducia. Per le successive tre stagioni e mezzo, lo spagnolo sarà una delle poche note positive di quei anni in rossonero. Anni difficile per il Milan, conditi da tante delusioni sul campo, la nuova proprietà cinese e l'unico trofeo vinto in Supercoppa contro la Juventus. Anni decisamente lontani dai fasti di un tempo, ma Suso, malgrado anche molte partite disputate non all'altezza, ci ha sempre messo la faccia.

L'ultima stagione coincide con l'arrivo in panchina di Stefano Pioli, subentrato all'esonerato Marco Giampaolo, e Zlatan Ibrahimovic in campo. Troppe le prestazioni negative di Suso, il quale è finito nell'occhio del ciclone dei tifosi rossoneri. Inevitabile, dunque, una sua cessione nel gennaio del 2020 al Siviglia per una cifra intorno ai 20 milioni di euro, chiudendo di fatto la sua avventura a Milanello totalizzando 153 presenze e segnando 24 gol.

Pochi mesi più tardi al suo arrivo a Siviglia, vincerà l'Europa League battendo in finale l'Inter di Antonio Conte. Oggi non vive momenti di grande gioia, in quanto solamente pochi giorni fa la sua squadra è stata eliminata dalla Champions League e retrocesso in Europa League. A ciò si aggiunge il grave infortunio che lo ha costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico a causa di una lussazione alla caviglia sinistra. Per l'esterno spagnolo, ad oggi, si contano 61 presenze e 6 gol in tutte le competizioni con la maglia della squadra andalusa. Milan sempre attivo sul calciomercato: clicca qui per le ultime notizie

tutte le notizie di