Abate, cuore e concentrazione: non è mai troppo tardi per reinventarsi

Ignazio Abate ha disputato un’ottima partita contro la Lazio, sebbene abbia giocato in una posizione inedita: Gennaro Gattuso punta molto su di lui

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

C’erano tutte le condizioni per far male. La partita difficile contro la Lazio all’Olimpico, l’emergenza infortuni e soprattutto la posizione inedita di difensore in una difesa a tre. Il rischio di brutte figure per Abate era alto, ma il terzino rossonero ha disputato una grande gara: dopo qualche incertezza iniziale, Abate è stato attento, preciso, ed è stato fondamentale nel portare a casa un punto importante, sebbene la vittoria sia sfuggita negli ultimi minuti.

CUORE –  “Era la mia prima partita, me la sono cavata ma ho tanto da migliorare – ha dichiarato Abate a Milan TV al termine della partita contro la Lazio -. Non si sa mai in futuro, vediamo cosa succede, in emergenza sarei ancora a disposizione. Questo è il minimo che possa fare per questi colori.  Nel primo tempo faticavamo, poi siamo usciti bene alla distanza. Spiace per il gol al 94′, lasciamo due punti d’oro per la classifica ma ci sono tanti aspetti positivi. Chi ci dava per spacciati in settimana ci ha caricato di più, abbiamo dimostra di avere attributi e che tutti vogliamo lo stesso obiettivo a fine campionato”. Queste parole fanno capire la carica, la passione e l’amore per questi colori da parte di Ignazio, che contro i biancocelesti è riuscito a fermare in più occasioni Ciro Immobile, cosa assolutamente non facile.

LEADER – In un momento così delicato per il Milan, vista l’emergenza di infortuni, il contributo di Abate diventa ancora più importante, non solo dal punto di vista tecnico, ma e anche dal punto di vista della leadership: il terzino è uno di quelli che ha giocato nel grande Milan, quello che ha vinto l’ultimo scudetto nel 2011, e dunque è consapevole di quanto sia importante non mollare dal punto di vista mentale. Contro la Lazio si è visto più volte come Igna abbia spronato i suoi compagni, e questo aspetto è stato molto apprezzato da Gattuso, che conta molto su di lui. Possibile che il terzino possa riposare contro il Dudelange, ma contro il Parma sarà quasi sicuramente in campo: in ballo c’è la qualificazione alla prossima Champions League.

IL MILAN IN OGNI CASO DEVE FAR FRONTE ALL’EMERGENZA INFORTUNI: ECCO IL NOME PIU’ CALDO IN DIFESA, CONTINUA A LEGGERE >>>

+++ Guarda GRATIS per un mese il MILAN su DAZN: CLICCA QUI +++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy