Uefa, Ceferin: “Il Var è un casino. La regola del fuorigioco va cambiata”

Uefa, Ceferin: “Il Var è un casino. La regola del fuorigioco va cambiata”

Ceferin, presidente dell’Uefa, nell’intervista rilasciata al Daily Mirror ha parlato del VAR e della regola del fuorigioco che deve essere cambiata

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

NEWSAleksander Ceferin, presidente dell’Uefa, ha rilasciato delle dichiarazioni molto interessanti al Daily Mirror sul Var e sulle regole del calcio che devono essere modificate: “Il Var è un casino, ma non si può tornare indietro. Di questi tempi, rischi di essere in fuorigioco se hai il naso lungo”.

“Non credo che la tolleranza di uno o due centimetri per il fuorigioco sia sufficiente. Proporremo un cambiamento all’IFAB – continua Ceferin -. La soluzione, potrebbe essere quella di “una tolleranza di 10-20 centimetri. Falli di mano? Abbiamo avuto un incontro in UEFA due settimane fa con i migliori allenatori: c’erano Klopp, Guardiola, Allegri, Ancelotti, Zidane.Il designatore Rosetti ha mostrato un fallo di mano, chiedendo loro se fosse sanzionabile o meno. La metà di loro ha detto di sì. L’altra no. Ditemi come può essere chiaro il regolamento. Non sappiamo nulla! Come si fa a definire un fallo intenzionale? L’arbitro non è uno psichiatra in grado di sapere se hai fatto una cosa di proposito o no”

“Alcuni arbitri in Inghilterra non controllano nemmeno. In Italia controllano per mezz’ora. Insomma, è un casino – chiosa Ceferin -. Personalmente non sono mai stato un grande fan del Var, ma se dicessimo che non la useremo più verremmo uccisi. Agli Europei dobbiamo usarlo perché altrimenti tutte le squadre si lamenterebbero in caso di errore nei loro confronti”. Intanto il Milan segue due terzini molto interessanti, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter/// Instagram/// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy