Suso in riserva: lo spagnolo ha bisogno di tirare il fiato

Suso sta vivendo un momento di comprensibile flessione: l’arrivo di Deulofeu e quello, forse, di un altro esterno, potrebbero far riposare lo spagnolo

di Redazione

Nelle ultime partite Jesus Suso è sembrato molto stanco. Gli arrivi di Gerald Deulofeu e  di Lucas Ocampos (la trattativa è arrivata ormai al rush finale) sicuramente gli permetteranno di riposarsi e di ritornare carico per il finale di stagione.

La partita di Coppa Italia disputatasi mercoledì tra Juventus e Milan ha confermato un fatto che già si era intravisto nella sfida contro il Napoli in campionato, ovvero che l’esterno iberico, dopo le tante partite giocate consecutivamente, sta comprensibilmente accusando un po’ di difficoltà e stanchezza. Dopo mesi da trascinatore, infatti, lo spagnolo sta vivendo un momento di comprensibile flessione, perché, ultimamente, ha giocato molto e anche perché Montella, escluso Honda (che finora non ha fatto granché per meritarsi la maglia da titolare), non ha molti esterni a disposizione e, soprattutto, non ha molti giocatori che hanno le stesse caratteristiche e la stessa imprevedibilità dell’ex Liverpool.

“ Ultimamente ha giocato molto ed è quasi sempre raddoppiato dagli avversari”: così l’Aeroplanino ha spiegato in conferenza stampa post-partita il momento non buono di Suso, dopo mesi in cui spesso è riuscito a mettere in difficoltà tutti gli avversari che aveva di fronte, risultando spesso il migliore in campo in assoluto, ad esempio nella sfida di Supercoppa contro la Juve, dove fornì l’assist per il pareggio di Jack Bonaventura, oppure anche nel derby contro l’Inter, dove appose la sua firma sui due gol messi a segno dai rossoneri.

Fortunatamente, questo è il mese del mercato di riparazione, e Galliani si è adoperato affinché potesse arrivare alla corte dell’ex allenatore del Catania un altro esterno d’attacco con caratteristiche simili al giocatore spagnolo, vista anche la cessione di Niang al Watford. La scelta è ricaduta, in primis, su Gerald Deulofeu dell’Everton, che, come tutti sanno, è arrivato a Milanello con la formula del prestito secco, e in secundis su Ocampos del Genoa. L’ex calciatore dei Toffees ha già dimostrato di essere molto veloce, di possedere una buona tecnica individuale e di saper essere molto imprevedibile. Insomma, Deulofeu ha fatto notare a Montella di possedere le giuste doti che il mister richiede a un esterno d’attacco.

Inoltre, l’acquisto dell’ex giocatore della cantera del Barcellona e quello ormai sicuro dell’argentino Lucas Ocampos dal Genoa, permetteranno all’ex giocatore dei Reds di riposarsi un po’ per poi ritornare di nuovo con il pieno di energie nel rush finale, perché un giocatore con le caratteristiche di Suso serve molto al Milan se vuole tornare a lottare per i posti-Europa.

Niccolò Bambini

 

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Donnarumma e Locatelli, primi errori e pioggia di critiche

Milan, le false partenze sono un problema

Milan, troppe espulsioni. Serve migliorare anche questo aspetto

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy