Udinese-Milan, quando Berlusconi impose a Zaccheroni il trequartista

Era il 18 aprile 1999 quando il Milan di Berlusconi vinse 5-1 a Udine grazie all’intuizione del suo presidente: schierare Boban trequartista

di Alessio Roccio, @Roccio92

Il 18 aprile 1999, una data che Silvio Berlusconi si ricorderà certamente. Era il giorno del referendum abrogativo, ma anche quello di Udinese-Milan. Quel giorno il presidente rossonero si presentò all’urna per votare in ritardo, perché prima si volle complimentare coi propri calciatori per la grande vittoria conseguita in terra friulana: un 5-1 senza storia. Con quei 3 punti i rossoneri si avvicinarono a -1 dalla Lazio, sconfitta in casa dalla Juve.

Una vittoria che portò indelebilmente il segno di Berlusconi, che nelle settimane precedenti aveva spinto Zaccheroni al cambio di modulo e a lanciare Zvonimir Boban come trequartista. Il croato venne impiegato in quella posizione e segnò una doppietta. Le altre reti vennero siglate da Bierhoff, anche lui due gol, e Weah. Quella stagione terminò con lo Scudetto vinto a Perugia.

ECCO GLI ULTIMI PRECEDENTI DEL MILAN IN TERRA FRIULANA: PER SAPERLI, CONTINUATE A LEGGERE>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy