Roma-Milan, Suso ora o mai più: prova d’appello per lo spagnolo

Contro la Roma – in campo alle ore18.00 – Jesùs Suso dovrà dimostrare una importante reazione dopo le dure critiche dell’ultima settimana

di Alessio Roccio, @Roccio92

ROMA-MILAN – Quella del Milan sarà una gara fondamentale quest’oggi all’Olimpico di Roma, la seconda con Stefano Pioli sulla panchina rossonera. Se la prima non è andata come ci si aspettava – pareggio interno per 2-2 contro il Lecce – contro i giallorossi di Fonseca la sfida sulla carta è assolutamente dall’esito incerto.

Il tecnico portoghese deve fare i conti con tanti assenti per infortunio o squalifica, come nel caso di Kluivert, e dovrà attuare delle scelte di formazione forzate e per alcuni casi obbligate. In casa Milan, invece, c’è parecchia scelta che Stefano Pioli può fare. Ma nel segno della continuità l’allenatore emiliano sembra intenzionato a confermare gli 11 di partenza visti contro i salentini.

Dunque, dal 1′ anche il contestatissimo Jesùs Suso, tra i più fischiati anche prima della gara di domenica scorsa e ritenuto uno dei principali accusati del pareggio dei pugliesi arrivato nei minuti di recupero con Calderoni. In settimana si è diffuso l’hashtag #SusoOut su tutti i social diventando rapidamente di tendenza. Impensabile che lo spagnolo non lo abbia visto, per questo motivo c’è da pensare che abbia tanta rabbia e voglia di reagire. Che sia la volta buona?

Intanto, Pioli ha parlato ieri in conferenza anche di Ante Rebic: ecco cosa ha detto del croato>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy