Pioli, altroché normalizzatore: il tecnico del Milan è un trasformista

Pioli, altroché normalizzatore: il tecnico del Milan è un trasformista

Con 3 moduli diversi nelle sue prime 5 uscite da allenatore del Milan, il tecnico Stefano Pioli si sta togliendo la nomea di “normalizzatore”

di Alessio Roccio, @Roccio92

ULTIME NEWS MILANPioli tecnico normalizzatore? Non si direbbe. Nelle prime cinque uscite da allenatore del Milan (una vittoria, un pareggio e 3 sconfitte) l’allenatore emiliano ha dimostrato di avere tante idee di calcio e di non basarsi e fossilizzarsi unicamente su un unico schieramento tattico. L’ex allenatore di Inter e Lazio ha esordito contro il Lecce con lo stranissimo modulo a WM, che in numeri si può leggere con il 3-2-2-3.

Un modulo che ha dato buone sensazioni, portando il Milan a calciare e a costruire moltissimo coi salentini, ma che poi nel finale ha visto la squadra calare e alla fine a concedere la rete del 2-2 finale. Con la Roma, allora, Pioli è tornato al 4-3-3 che Giampaolo aveva iniziato a schierare nelle sue ultime partite prima dell’esonero. Stesso modulo ma con movimenti e compiti tattici ai singoli completamente diverso, come ad esempio i compiti di spinta affidati a Theo Hernandez con il passaggio alla cosiddetta difesa a 3 e mezzo.

Contro Lazio e Juventus ancora modifiche. Krunic ha scalzato dai titolari Kessie, mentre Conti contro la Juve potrebbe essersi finalmente preso il posto di Calabria con una bellissima prestazione allo Stadium. Contro i bianconeri si è visto il terzo modulo di Pioli, il 4-3-2-1, l’albero di Natale con Suso e Calhanoglu più interni rispetto al solito. Grandissima prestazione, ma alla fine il bottino portato a casa è stato nullo.

Ecco che allora il tecnico emiliano potrebbe arrivare a schierare il modulo finale, provato nelle scorse settimane a Milanello: il 3-4-2-1. Un modulo che potrebbe prevedere il rilancio di Ricardo Rodríguez nei tre centrali difensivi, visto che con l’exploit di Theo Hernandez fatica a trovare spazio come terzino mancino. Il tempo darà le risposte, ma fino ad allora vietato parlare di Pioli come un normalizzatore. Chi può avere una chance contro il Napoli è Rebic, fino a qui un vero e proprio oggetto misterioso>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy