Katia Ancelotti: “Napoli? Papà aveva bisogno di nuovi stimoli”

Katia Ancelotti, figlia del tecnico del Napoli ed ex cuore rossonero, ha spiegato perché il padre abbia scelto di accettare la corte degli azzurri

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Katia Ancelotti, figlia di Carlo, attuale tecnico del Napoli di Aurelio De Laurentiis ed ex giocatore ed allenatore del Milan, ha spiegato, in un’intervista al ‘Corriere del Mezzogiorno‘, perché il padre abbia scelto di accettare la corte degli azzurri: “Stupore assoluto quando ci disse che avrebbe allenato il Napoli, c’erano altre cose in ballo e io non credevo alle mie orecchie. Aveva bisogno di stimoli nuovi. E Napoli, già una grande piazza, aveva le caratteristiche. Qui la gente aspetta di vincere da tempo, la sfida di mio padre è questa. C’è pressione, certo ma il buon Carlo sa gestirla bene”.

Il cuore di Katia, però, non appare propriamente diviso propriamente a metà: “Tifo per il Napoli di Ancelotti. Non ho mai avuto una squadra del cuore, tengo al Milan perché sono cresciuta con loro e Gennaro Gattuso è un amico speciale. Però avere un marito tifoso del Napoli mi ricorda che anche quando eravamo a Madrid o a Monaco, il primo risultato italiano di cui ci informavamo era appunto quello degli azzurri”. Un altro ex tecnico rossonero, Arrigo Sacchi, intanto può fregiarsi di un bel record: continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy