Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

news milan

Europa League – Verso Milan-Dudelange, Gattuso: “Vittoria a tutti i costi”

Gennaro Gattuso, allenatore del Milan (credits: GETTY Images)

Gennaro Gattuso, tecnico del Milan, è conscio dell’importanza che riveste la partita di questa sera contro il Dudelange ai fini della qualificazione

Daniele Triolo

"Stasera, alle ore 18:55, a ‘San Siro’, il Milan di Gennaro Gattuso ospita il Dudelange di Dino Toppmöller per la quinta giornata del Gruppo F di Europa League (clicca qui per tutte le news sul match in tempo reale). I rossoneri, secondi nel girone con 7 punti, pari merito con l’Olympiacos, hanno dunque la grande chance della qualificazione anticipata ai sedicesimi di finale (o, perlomeno, di mettervi più di un piede …) affrontando il fanalino di coda del raggruppamento, fermo ancora al palo.

"Ieri pomeriggio, al ‘Milanello Sports Center’ di Carnago (VA), Gattuso, insieme al ‘PipitaGonzalo Higuaín, ha tenuto la conferenza stampa di presentazione del match: una partita, sulla carta, semplice ma che, come visto all’andata (il Milan in Lussemburgo vinse soltanto 1-0), nasconderà certamente più di qualche insidia. “Se non si vince contro i lussemburghesi siamo in mezzo ad una strada - ha detto Gattuso ai cronisti, senza girarci troppo intorno -. Anche se ‘San Siro’ sarà vuoto, non deve esserci alcun problema, dobbiamo vincere a tutti i costi. Abbiamo tutto da perdere, non c’è bisogno di trovare altri stimoli”.

"L’allenatore calabrese, che ha da poco festeggiato un anno sulla panchina rossonera, ha voluto comunque ricordare tutti i meriti del suo gruppo in questo periodo: “È stato messo in grande risalto il mio primo compleanno sulla panchina, ma se sono ancora qua il merito è dei miei ragazzi - ha detto, sicuro, Gattuso -. È stato un anno difficile, con momenti difficilissimi, ma il rapporto che ho con loro ha creato un’atmosfera incredibile. Dobbiamo continuare su questa strada. Ho giocato in squadre fortissime, ma c’erano anni in cui il gruppo non era solido. Questa squadra conosce i suoi pregi ed i suoi difetti, ma ci mette sempre grandissima voglia. Il segreto è il senso di appartenenza che si respira dentro lo spogliatoio”.

"Gattuso ha quindi chiuso la conferenza ricordando di aver seppellito l’ascia di guerra con il Ministro dell’Interno del Governo Italiano, Matteo Salvini (“È tutto a posto, ha detto tutto lui. Ci siamo scambiati due messaggini nelle scorse ore. Lui ha i suoi problemi, io i miei. Ci siamo chiariti e non c’è più nulla da dire”) ed evitando di rispondere a Patrice Evra, che, nei giorni precedenti, aveva mancato di rispetto al Milan ed ai suoi tifosi rispondendo ad un post ‘Instagram’ di Paulo Dybala in coppia con Leonardo Bonucci.

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

tutte le notizie di

Potresti esserti perso