Milan, Calhanoglu si è svegliato: i tifosi contano su di lui

Hakan Calhanoglu in gol, contro l’Atalanta, dopo 272 giorni di digiuno e critiche: Gennaro Gattuso ha sempre creduto nelle sue qualità

di Daniele Triolo, @danieletriolo

L’edizione odierna del ‘Corriere dello Sport’ ha dedicato un approfondimento a Hakan Calhanoglu, fantasista turco classe 1994, che, sabato scorso, contro l’Atalanta, è tornato al gol dopo ben 272 giorni di digiuno: l’ultima volta, in Serie A, era stata il 20 maggio 2018, nel 5-1 di ‘San Siro’ contro la Fiorentina.

Il bolide contro i bergamaschi potrebbe essere la svolta della stagione del numero 10 rossonero, ha sottolineato il ‘CorSport’, come si augura vivamente l’allenatore del Milan, Gennaro Gattuso, che ha sempre creduto nell’uomo e nel giocatore Calhanoglu, non mettendolo mai in discussione neanche nei momenti più bui, quando sembrava l’ombra del bel calciatore ammirato la passata stagione.

Se Calhanoglu è rimasto al Milan, questo inverno, è stato proprio per volere di Gattuso, il quale ha, di fatto, chiesto alla società di respingere al mittente l’offerta del Lipsia. I problemi familiari avuti negli ultimi mesi, ha concluso il quotidiano romano, hanno sicuramente inciso sul rendimento del turco: ora, però, si è svegliato, e tanto i tifosi quanto la società auspicano che possa trascinare il Diavolo in Champions League da qui alla fine del campionato.

IMPORTANTI DICHIARAZIONI, IN CHIAVE MERCATO, ARRIVANO OGGI DA TIEMOUE BAKAYOKO. CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy