Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

NAPOLI-MILAN

Napoli-Milan 0-1: “Il Diavolo si stacca” | Serie A News

L'esultanza di Olivier Giroud (attaccante AC Milan) per il gol-vittoria in casa del Napoli | Milan News (Getty Images)

Napoli-Milan 0-1 ieri sera allo stadio 'Maradona'. Decisiva un gol di Olivier Giroud al 49'. Rossoneri di nuovo da soli in vetta alla Serie A

Daniele Triolo

Il 'Corriere della Sera' oggi in edicola ha parlato di Napoli-Milan, partita della 28^ giornata della Serie A 2021-2022, vinta dal Diavolo per 0-1 allo stadio 'Diego Armando Maradona'. La sfida al vertice della classifica del campionato è stata decisa da un guizzo di Olivier Giroud in apertura di ripresa.

Giroud, che aveva segnato anche due gol nel derby contro l'Inter, è il simbolo della riscossa rossonera. Grazie, infatti, al primo gol stagionale del francese lontano dal fortino di 'San Siro', il Milan è passato a Napoli, si è ripreso la testa della classifica tornando a +2 sull'Inter e ha staccato proprio gli azzurri di Luciano Spalletti.

Una piccola, grande impresa, quella del Diavolo di Stefano Pioli: la corsa per lo Scudetto, certamente, è ancora lunga. Ma il Milan ha dimostrato di esserci, e di essersi liberato dalle zavorre che gli erano rimaste addosso dopo i brutti pareggi contro Salernitana ed Udinese nelle ultime due partite.

Pioli, poi, in Napoli-Milan ha finalmente rotto l'incantesimo: in carriera non aveva mai battuto Spalletti e ciò è accaduto nella miglior serata possibile. Forse valeva la pena di aspettare così tanto. Il Milan ha segnato all'inizio del secondo tempo, ma anche sfiorato il raddoppio nella ripresa con Theo Hernández prima ed Alexis Saelemaekers poi.

 Olivier Giroud (attaccante AC Milan) esulta per il suo gol in Napoli-Milan 0-1 (Serie A 2021-2022) | News (Getty Images)

Il Napoli, ha sottolineato il 'CorSera', è stato senza anima ed energia, tradito da tutti suoi leader. Da Fabián Ruiz a Piotr Zieliński fino ad arrivare a Matteo Politano e Lorenzo Insigne. Il portiere del Milan, Mike Maignan, si è sporcato i guanti, in pratica, all'85' su Victor Osimhen (l'ultimo azzurro ad arrendersi) e basta.

Brutta botta per i partenopei, alla prima sconfitta del 2022. Il Milan ha confermato di essere grande con le grandi. Ma per alimentare il suo sogno tricolore ora non dovrà più scivolare contro le cosiddette 'provinciali'. L'auspicio è che i tre punti nello scontro diretto diano ai rossoneri nuovo entusiasmo e rinnovata convinzione.

E dire che il Napoli era partito meglio nel primo tempo, tutto sommato equilibrato, spegnendosi, però, in fretta perché Il Milan, una volta rotto il ghiaccio con la partita, è sembrato più lucido e determinato. Un rigore invocato per parte (fallo di Kalidou Koulibaly su Ismaël Bennacer in un'area, di Fikayo Tomori su Osimhen nell'altra), ma l'arbitro Daniele Orsato ha lasciato correre.

Nella ripresa, poi, superiorità milanista ancora più marcata. La zampata di Giroud, abile a deviare in tap-in un tiro sbilenco di Davide Calabria, ha mandato in bambola il Napoli. Spalletti ha provato a dare la scossa, ma è stato il Diavolo a sfiorare il colpo del k.o., difendendosi senza soffrire. Ah, è tornato anche Zlatan Ibrahimović, in campo negli ultimi 5' più recupero, giusto per godersi il successo. Nuovo bomber, il Milan sceglie tra due nomi: le news di mercato >>>

Le ultime notizie sul Milan anche su Google News: CLICCA QUI E SEGUICI

tutte le notizie di