Napoli, De Laurentiis: “Ancelotti? Mi ha colpito la sua serenità”

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, in un’intervista rilasciata al “Corriere dello Sport”, ha parlato di Carlo Ancelotti, ex tecnico del Milan

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Aurelio De Laurentiis, presidente del Napoli, ha rilasciato un’intervista al Corriere dello Sport, in cui ha parlato di Carlo Ancelotti, ex tecnico del Milan. Le sue parole riportate da alfredopedulla.com: “Con Carlo ci sentiamo tutti i giorni e non ha mai avanzato pretese. È un uomo sicuro di sé. Ha padronanza del segno del comando. Il Napoli è in continua evoluzione e Ancelotti è la risposta più intrigante che potessimo dare a noi stessi: lui s’è voluto concedere la ‘libido’ di vivere a Napoli. Lo conosco da tempo mi ha colpito la sua serenità, come me ritiene sia vitale mettersi in discussione, misurarsi. La sua arte calcistica verrà messa al servizio di questi ottimi calciatori, che vanno ritenuti grandi perché lo sono e lo hanno dimostrato. Il Napoli ha una sua identità e un suo progetto, che Benitez ha cominciato a sviluppare in chiave internazionale con la sua intelligenza e la sua cultura. Con Carlo facciamo un ulteriore passo in avanti. Sarri? Non ci siamo più sentiti, non mi ha mai chiamato. Io dopo la partita con il Crotone l’ho salutato e poi ho aspettato, ma né lui e né il suo manager Pellegrini si sono fatti più vivi. Ne ho preso atto e ho ripensato a una frase di mio padre: ‘Nella vita non ti devi mai meravigliare’. Chelsea? Mai ricevuto telefonate”. Intanto Ancelotti ha dimostrato ancora una volta tutto il suo amore per il Milan: clicca qui per leggere le sue dichiarazioni!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy