Morace: “Bisogna vietare lo stadio a chi discrimina”

In Curva Nord, prima di Lazio-Napoli, volantino degli ultras che vietava alle donne si sedere nelle prime 10 file. Questo il commento di Carolina Morace

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Ieri, in Curva Nord, cuore del tifo laziale, prima di Lazio-Napoli, gara d’esordio dei biancocelesti nella Serie A 2018-2019, è girato un volantino, stampato dagli ultras, che, di fatto, ‘vietava’ alle donne di sedere nelle prime dieci file della stessa curva capitolina.

Oggi, a ‘ilgazzettino.it‘, ha parlato Carolina Morace, allenatrice del Milan Femminile ed ex attaccante della Lazio, che ha usato parole molto dure nei confronti della frangia organizzata della tifoseria romana. “A chi chiede di riservare ai soli maschi i posti in prima fila in curva andrebbe vietato l’ingresso allo stadio – ha detto la Morace -. Anche il sessismo è violenza. E i commenti di altri sui social fanno pensare che non ci sia il benché minimo rispetto per le donne, per le sportive, per la loro passione”.

“Il mondo del calcio deve contribuire a superare tutte le forme di discriminazione, non a esasperarle, come troppo spesso ancora accade: mi batterò sempre perché gli stadi siano ospitali per tutte e tutti – ha concluso la Morace -. Auspico un cambiamento culturale essendo ben consapevole che il problema non riguarda solo le curve ma in generale tutti i livelli, anche e soprattutto al modo in cui si parla e si racconta lo sport al femminile ed in particolare il calcio”. Intanto, il Milan Femminile, sotto le sue cure, sta andando bene: ecco com’è andato l’ultimo match!

++ Guarda Gratis NAPOLI-MILAN: prova per un mese DAZN!! CLICCA QUI ++

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy