Milan, Yonghong Li ad un bivio: rifinanziamento o segnali concreti

L’avventura di Yonghong Li al Milan è arrivata ad un bivio decisivo, come scrive oggi il Corriere della Sera: il futuro rossonero passa tutto da qui

di Luca Fazzini, @_lucafazzini

L’avventura di Yonghong Li alla presidenza del Milan è arrivata ad un bivio fondamentale: accelerare la pratica del rifinanziamento del debito con il fondo Elliott o dare dei segnali. La prima ipotesi, come scrive l’edizione odierna del Corriere della Sera, appare tutt’altro che imminente, come confermato ieri da Fassone dopo il cda: “Il rifinanziamento più complesso è quello della holding, non credo possa esserci una accelerazione in tempi brevissimi”. A questo punto, continua il CorSera, o mr Li ha un asso nella manica, come trattative di finanziamento in corso in Asia di cui al Milan non sono a conoscenza, o il gioco appare pericoloso. Il presidente – infine – sembra non intendere accettare tassi sconvenienti per un debito ancora non scaduto (scadrà ad ottobre).

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Fassone: “Rifinanziamento? Non ci saranno accelerazioni a breve”

Milan, l’Uefa vuole garanzie sul patrimonio di Yonghong Li

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy