Milan, tetto ingaggi fissato a 4 milioni: ma ci sono due eccezioni / News

La politica del Milan impone un tetto ingaggi non superiore ai 4 milioni di euro. Ma, nella rosa, ci sono due eccezioni che confermano la regola

di Renato Panno, @PannoRenato
Gianluigi 'Gigio' Donnarumma AC Milan Calciomercato Milan

Milan, tetto ingaggi con due eccezioni

 

Come fa notare l’edizione odierna de ‘La Gazzetta dello Sport’, il Milan ha una politica chiara per quanto riguarda gli ingaggi. Dall’arrivo del fondo Elliott, che ha preso le redini del club nell’estate del 2018, è stato inserito un tetto salariale di 4 milioni di euro. E’ ovvio che se si vuole puntare al massimo, serva qualche eccezione che confermi la regola. In tal senso lo stipendio di Zlatan Ibrahimovic, che guadagna 7 milioni di euro a stagione e quello di Gianluigi Donnarumma (6 milioni). In quest’ultimo caso, inoltre, occhio all’eventuale rinnovo di contratto, con Mino Raiola che spinge per un ulteriore aumento di ingaggio per il suo assistito.

Douglas Costa parla così dell’interesse del Milan nei suoi confronti >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy