Milan-Spal, Pioli cerca la svolta: le quattro mosse del tecnico

Milan-Spal, Pioli cerca la svolta: le quattro mosse del tecnico

Come viene riportato dalla “Gazzetta dello Sport”, Stefano Pioli cerca di rissolevare la squadra con quattro mosse in vista di Mlan-Spal di giovedì

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

MILAN-SPAL – Sembra banale, ma il primo passo per uscire dalla crisi è  battere la Spal giovedì. Come viene evidenziato dalla Gazzetta dello Sport, infatti, presentarsi al trittico Lazio-Juve-Napoli senza i tre punti autorizzerebbe a pensare gli scenari peggiori per la classifica. Ma come si può effettivamente effettivamente svoltare? Il tecnico ha individuato quattro punti.

Il primo è l’anima. Sul primo gol della Roma, Conti ha perso Mancini e Kessie Dzeko. Sul secondo, Calabria ha regalato palla. A 3 punti dalla zona retrocessione non sono più consentiti questi errori. Il Milan è terzultimo nella classifica dei tackle vinti in Serie A, e questo fa capire come serva più attenzione e più rabbia. Recuperare un lottatore come Fabio Borini potrebbe essere una soluzione.

Il secondo è la tattica. Dopo quattro mesi di Giampaolo, è arrivato Pioli che chiede cose molto diverse. L’ex tecnico rossonero attendeva e non spezzava la linea, mentre l’allenatore attuale chiede di difendere scalando in avanti, uomo contro uomo. La sensazione è che sia caos nella testa dei giocatori, così come dimostrano i tanti passaggi sbagliati cercando imbucate centrali che Pioli non vuole. L’ex Fiorentina, però, non vuole cose così complicate: impostare a 3 e difendere a 4; Hernandez avanzato; vuole mezzali che attacchino la profondità. Il gol di Paqueta in fuorigioco all’Olimpico rende l’idea, ma anche Calhanoglu lo ha fatto spesso. Il Milan in ogni caso fa grande fatica a costruire, così come evidenziato dai pochi passaggi fatti da Biglia contro la Roma (26) che in teoria dovrebbe essere il costruttore di gioco, e i tiri in porta: la squadra rossonera è quintultima in questa classifica con 32 tentativi. L’Atalanta è addirittura a 80…

Contro la Spal, inoltre, ci potrebbe essere anche un cambiamento di uomini. Duarte potrebbe prendere il posto di Conti e Calabria che all’Olimpico hanno fatto disastri, agevolando così la costruzione da dietro con tre difensori, mentre Bennacer prenderebbe il posto di Biglia, visto che l’algerino è più portato a difendere aggredendo in avanti. Fondamentale recuperare Bonaventura, che ha la classe e la personalità giusta per risollevare questo Milan malato. Attenzione anche a una possibile panchina di Suso: Pioli l’ha difeso, ma giovedì potrebbe essere sostituto da Samu Castillejo o da Ante Rebic.

Infine l’ultimo punto è la condizione fisica. Almeno sotto questo aspetto, sono stati registrati dei passi avanti contro la Roma. La vera crescita, però, deve essere quella tecnica. Domenica tutti i giocatori della Roma erano sopra la sufficienza, mentre il Milan ne aveva 4-5 ampiamente sotto. Pioli sta cercando di far capire ai suoi giocatori che volere e potere e che stare attenti e soffrire anche per un solo centimetro fa la differenza tra la vittoria e la sconfitta. Solo così la squadra potrà risollevarsi da un incubo che non sembra aver fine. Intanto Rafael Leao scrive un messaggio polemico su Instagram… continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy