Milan, retroscena Higuain: ecco cosa è successo prima e dopo l’espulsione

Gonzalo Higuain è nell’occhio del ciclone dopo l’espulsione contro la Juventus: il Pipita ritiene di essere stato meno tutelato rispetto ad altre situazioni

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

La Gazzetta dello Sport, in edicola questa mattina, sottolinea il momento di Gonzalo Higuain, finito nell’occhio del ciclone dopo l’espulsione contro la Juventus. Nella testa dell’argentino sono tornati i fantasmi di Udine, cioè quando l’argentino venne espulso con la maglia del Napoli dopo che la squadra di Maurizio Sarri aveva praticamente perso una gara molto importante per vincere lo scudetto.

STATO D’ANIMO – Secondo quanto viene riportato dalla rosea,  Higuain ha digerito il rigore sbagliato, anche perchè ne ha sbagliati altri più importanti, ma non ha metabolizzato il pensiero dell’arbitro Mazzoleni che non voleva neppure andare a controllare al VAR l’esistenza di un fallo da rigore. Certo, la decisione dell’arbitro è cambiata grazie all’intervento della tecnologia, ma nel centravanti è  rimasta una sensazione di disparità di trattamenti che gli è rimasta appiccicata addosso anche quando è rientrato nello spogliatoio dopo aver fallito il gol del pareggio. Inoltre l’ex Napoli ha ritenuto assurdo non dare il secondo giallo a Benatia, che avrebbe cambiato completamente partita: questo altro episodio ha contribuito ad alimentare ulteriore nervosismo.

POST PARTITA – Il post partita dell’argentino è stato abbastanza sereno. Gonzalo, infatti, ha raggiunto la compagna e la figlia, vedendo in tv la replica di Boca Juniors-River Plate, oltre a parlare con gli amici di cosa era successo a San Siro. Il Pipita non cova rancori contro la Juventus, visto che ha apprezzato come i suoi ex compagni abbiano cercato di calmarlo negli attimi successivi all’espulsione, e inoltre bisogna evidenziare come in teoria il club bianconero potrebbe anche riprenderselo nel caso in cui il Milan non esercitasse il diritto di riscatto. In ogni caso Higuain è sereno e aspetta la sentenza del Giudice Sportivo.

IL MILAN INTANTO SEGUE CON ATTENZIONE PATO, MA C’E’ UN OSTACOLO CHE FRENA LA TRATTATIVA, CONTINUA A LEGGERE >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy