Milan, nessuno vale Theo Hernández: 70 milioni! | Serie A News

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Con la ‘benedizione’ di Paolo Maldini, il francese Theo Hernández può diventare il terzino sinistro più forte del mondo

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Theo Hernández AC Milan

Milan, Theo Hernández è sempre più forte e decisivo

 

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSTheo Hernández, classe 1997, terzino sinistro francese del Milan, è il protagonista dell’approfondimento del quotidiano ‘Tuttosport‘ in edicola questa mattina. Nell’estate 2019, come si ricorderà, Paolo Maldini volò fino ad Ibiza per incontrare Theo Hernández e convincerlo a vestire la maglia del Milan.

Da quel giorno, Maldini e Theo sono legati da profonda stima, affetto e riconoscenza. Sono, insomma, uniti dal medesimo ruolo ricoperto in campo (Maldini trent’anni fa, lo spagnolo ai giorni nostri) ma non soltanto. Da qui scaturisce il lungo abbraccio tra i due, al termine di Milan-Lazio, dopo il gol decisivo, di testa, dell’ex Real Madrid al 92′.

Che soddisfazione deve essere per Maldini, e per tutto il Milan, vedere come Theo Hernández sia diventato nel giro di poco più di un anno e mezzo. I quasi 25 milioni di euro sborsati dal Diavolo per strapparlo, all’epoca, a Florentino Pérez, nel giro di 18 mesi si sono sostanzialmente triplicati. Oggi, la valutazione di Theo Hernández sul mercato si aggira intorno ai 70 milioni di euro.

Le ‘Merengues‘ lo lasciarono andare per puntare su Ferland Mendy, pagato 48 milioni di euro all’Olympique Lione. In questa stagione, a Madrid, Mendy ha totalizzato 18 presenze totali, senza gol e e senza assist all’attivo. Theo Hernández, invece, in 20 gare con il Diavolo è già giunto a quota 4 reti realizzate e 5 assist forniti ai compagni di squadra.

Le sue ultime due reti, contro Parma e Lazio, entrambe realizzate nel recupero, sono valse, al Milan, un pareggio ed una vittoria. E, di conseguenza, la permanenza al primo posto nella classifica di Serie A. Ormai Theo Hernández può competere con i terzini sinistri più forti al mondo, quali Andrew Robertson (Liverpool) e Jordi Alba (Barcellona), con l’ambizione di diventare il migliore.

All’inizio di questa stagione, Theo Hernández sembrava aver iniziato con il piede sbagliato, con il freno a mano tirato. In realtà, stava soltanto cercando di aggiustare un po’ il suo modo di giocare. Ovvero, non rinunciare alla fase offensiva, la cosa che gli riesce meglio, cercando, però, di essere al contempo efficiente in difesa per non scoprire troppo la squadra di Stefano Pioli.

Ed ora, in effetti, il gioco di Theo Hernández, all’interno di un match, sembra molto più equilibrato. Attento e diligente dietro, letale in avanti, quando spacca in due la squadra rivale con le sue grandi falcate nella metà campo avversaria. Generalmente nella ripresa, quando, magari, gli avversari sono un po’ più stanchi e lui può lasciar correre la gamba.

Theo Hernández, squalificato, salterà Benevento-Milan e poi tornerà in campo il 6 gennaio 2021 per Milan-Juventus: un’altra sfida Scudetto, un’altra potenziale occasione per far vedere a tutti il suo valore. Triplicato rispetto ai suoi esordi in rossonero. Sì, con la benedizione di Maldini, Theo può diventare davvero il più forte di tutti. LEGGI QUI L’INTERVISTA DI IVAN GAZIDIS ALLA GAZZETTA DELLO SPORT >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy