Milan, nasce la squadra femminile: andrà in Champions?

Milan, nasce la squadra femminile: andrà in Champions?

Il Milan ha acquisito la licenza del Brescia per disputare il campionato di Serie A femminile, ma vuole puntare all’Europa: la decisione spetta alla Uefa

di Giovanni Calenda

A quanto pare i rapporti tra il Milan e la Uefa sono destinati a restare fitti e costanti. Non solo per la sentenza attesa per i prossimi giorni in merito all’esclusione eventuale dall’Europa, ma anche per ciò che riguarda il Milan ‘rosa’, ossia la squadra femminile. E anche in questo caso rientra nel discorso la partecipazione a una competizione europea, la Champions League.

Andiamo con ordine. Secondo quanto si apprende da La Gazzetta dello Sport, dall’anno prossimo la società di via Aldo Rossi avrà la sua prima squadra femminile, per aver acquisito la licenza del Brescia, club che ha militato nel campionato di Serie A e che per poco ha mancato sia la conquista dello scudetto che della Coppa Italia.

A completamento di tale operazione, portata avanti dal direttore dell’organizzazione del settore giovanile Alberto Celario, il Milan vorrebbe poter partecipare anche alla prossima edizione della Champions League, conquistata sul campo proprio dalle Rondinelle.

Ma c’è un inghippo: i rossoneri dovrebbero ottenere una matricola acquisendo l’intera società del Brescia, quindi non basterebbe solo l’acquisizione della licenza utile per partecipare al prossimo campionato di Serie A. Tutto ciò avrebbe costi di molto superiori. E il tempo per pensarci è di soli 10 giorni. Dopodiché il Milan – ancora una volta – dovrà rimettersi alla decisione della Uefa.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy