Milan, Gattuso: “Per un mese ci hanno massacrato, ma la squadra è viva”

Rino Gattuso intervistato da Milan TV racconta il momento dei rossoneri dopo la terza vittoria consecutiva rimediata a Udine: ecco le sue parole

di Alessio Roccio, @Roccio92

Ieri a Milanello era giornata di riposo per il Milan, il quale il giorno prima aveva espugnato la ‘Dacia Arena’ di Udine. Rino Gattuso ne ha approfittato per recarsi ugualmente al centro sportivo di Carnago e organizzare la settimana rossonera. Per l’occasione ha anche concesso un’intervista a Milan TV, in cui ha parlato del momento della squadra e non solo. Eccola riportata questa mattina da ‘La Gazzetta dello Sport’.

Sulla rete di Romagnoli: “Mi sembrava una follia che non calciassimo mai e continuassimo a passarcela. Non posso ripetere le parole che ho detto in quel momento”.

Sui gol fatti negli ultimi minuti: “Vincere allo scadere diverse partite è il frutto del duro lavoro fatto quest’estate. Non è un caso che quando le altre squadre sono sulle gambe, noi diamo la sensazione di averne ancora e veniamo fuori. E’ merito dei sacrifici fatti dai ragazzi in estate. Sono contento di come stiamo affrontando le partite, anche se non stiamo ancora giocando da squadra al 100%”.

Sugli ultimi risultati: “Ci danno più convinzione. Nell’ultimo mese ci hanno massacrato, dicendo che questa squadra non aveva esperienza e carattere. Ma sapevo che erano tutti con me. Siamo una squadra viva, un bel gruppo e tutti mi danno tanto”.

Su Bakayoko e Castillejo: “Baka ci sta dando molto dal punto di vista fisico e della corsa. Samu deve essere più incisivo e cattivo davanti alla porta”.

ECCO LE 3 MOSSE CON LE QUALI GATTUSO HA CAMBIATO IL MILAN: PER SAPERLE, CONTINUATE A LEGGERE>>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy