Milan, ecco i ‘piani alti’: c’è Gandini, Gazidis quasi. E Maldini …

Il nuovo corso del Milan targato Elliott sta prendendo rapidamente forma, soprattutto per quanto concerne l’organigramma societario: le ultime notizie

di Daniele Triolo, @danieletriolo

I quotidiani, sportivi e non, in edicola questa mattina hanno fatto il punto della situazione in casa Milan per quanto concerne la prossima composizione dei nuovi vertici societari dopo il subentro, al comando del club di Via Aldo Rossi, del fondo statunitense Elliott Management Corporation. Per quanto riguarda il ruolo di amministratore delegato, attualmente affidato ‘ad interim’ al Presidente del Consiglio d’Amministrazione, Paolo Scaroni, si va verso una diarchia: dovrebbero, infatti, ricoprire tale carica sia Umberto Gandini, oggi direttore generale della Roma dopo una vita trascorsa proprio in rossonero, sia Ivan Gazidis, direttore esecutivo dell’Arsenal.

Il primo, Gandini, si occuperebbe della parte sportiva ed istituzionale, dei rapporti con la UEFA, sfruttando anche il fatto che è attuale vicepresidente dell’ECA, l’Associazione dei Club Europei. Il secondo, Gazidis, curerebbe invece la parte amministrativa e finanziaria per la quale, in questi anni, il manager sudafricano si è distinto nella ‘City’ con i ‘Gunners’. Gandini, hanno sottolineato i quotidiani, avrebbe avuto ieri un incontro, dall’esito positivo, a Londra con il fondo Elliott (alcuni mormorano con Gordon Singer in persona) e sarebbe pertanto pronto ad un ritorno al passato. Per lui si parla anche di un possibile incarico da direttore generale, con Gazidis unico A.D.. Vedremo che piega prenderà il nuovo Milan. Ormai certa la nomina del brasiliano Leonardo nel ruolo di direttore tecnico, è riemersa, in queste ore, l’ipotesi di un coinvolgimento in società di Paolo Maldini.

In quale veste? Elliott starebbe spingendo molto per affidare all’ex capitano e leggenda rossonera il ruolo di direttore generale, qualora non finisca a Gandini, o di vicepresidente operativo nell’area tecnica, a stretto contatto con Leonardo. Quel ruolo di responsabilità ed impegno che Maldini, da sempre, ha posto come condizione necessaria e indispensabile per valutare le proposte rossonere. In sostanza, un po’ la posizione che ricopre nella Juventus il ceco Pavel Nedved. Intanto, proprio nella giornata di ieri, Maldini si è espresso nuovamente su un suo possibile ritorno al Milan: leggi qui le sue dichiarazioni!

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy