Marra – Montella, le vere ragioni del divorzio

Marra – Montella, le vere ragioni del divorzio

Vincenzo Montella ha rotto il rapporto di collaborazione con Emanuele Marra, preparatore atletico, che lo seguiva da anni. Queste le motivazioni

di Daniele Triolo, @danieletriolo

Martedì sera, con un post sul proprio account ufficiale su ‘Twitter’, il tecnico del Milan, Vincenzo Montella, ha reso noto pubblicamente di aver interrotto il rapporto di collaborazione con Emanuele Marra, fino a 48 ore orsono preparatore atletico della squadra rossonera. Alla base della rottura, e dell’allontanamento di Marra, voluto dallo stesso Montella con il pieno consenso della società, divergenze di vedute sulla preparazione atletica.

“Ho deciso di avviare un nuovo piano che, purtroppo, non ha trovato la piena condivisione del mio collaboratore”, recita il ‘tweet’ di Montella. L’Aeroplanino, poi, in occasione della conferenza stampa tenutasi ieri nel centro sportivo di Milanello, ha tenuto a precisare alcuni importanti passaggi sulla questione: “Non era lui il problema. Ci sta che ci possano essere delle divergenze che, in questo momento, non mi sono sentito di supportare. Emanuele è una mia creatura e ho fatto una scelta dolorosa, gli auguro ogni bene perché tanto gliene voglio – le parole di Montella -. Per me è un fratello, ma il mio staff è la mia famiglia e diciamo che questa scelta l’ho fatta per salvare anche gli altri fratelli. Non è il capro espiatorio, ma non c’era più totale sintonia e separarsi è diventato inevitabile”.

In attesa che il Milan nomini il sostituto di Marra, ‘La Gazzetta dello Sport’, ‘Corriere della Sera’ e ‘Repubblica’, questa mattina, hanno provato a fare luce sulla questione, cercando di individuare le vere motivazioni che hanno portato Montella a ‘liberarsi’ del collaboratore divenuto scomodo. Per la ‘rosea’, la dieta vegana di Marra sarebbe stata ritenuta troppo rigorosa, ed infatti, già nel recente passato, Montella aveva provato a mitigarla mediante l’inserimento di pesce e carne di tacchino. Per ‘CorSera’ e ‘Repubblica’, poi, ci sarebbero state delle perplessità, e delle lamentele, all’interno del gruppo, sull’intensità degli allenamenti, ritenuti troppo blandi, e che hanno portato tanti giocatori rossoneri a sentirsi stanchi e stremati alla fine dei match, con qualche infortunio muscolare di troppo sulle gambe.

Inoltre, la divergenza più grande sarebbe sorta dalla volontà di Montella di ridurre le sedute integrate, vero e proprio cardine del lavoro di Marra, nelle quali si mescolano tattica, tecnica ed atletica.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Montella suona la carica: “Nella tempesta so dare il meglio”

Europa League, Milan-Rijeka, i convocati di Montella: ci sono Paletta ed il giovane Gabbia

Montella: “Çalhanoğlu ha talento ma non può giocare ogni tre giorni”

Montella a Sky: “Alternative a Conti? Sto provando Borini”

Milan-Rijeka, il probabile undici rossonero: torna Musacchio, c’è Locatelli. Davanti Silva-Cutrone

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy