La passione per il calcio e la morte sfiorata: ecco chi è Rangnick

La passione per il calcio e la morte sfiorata: ecco chi è Rangnick

Una vita al limite quella di Ralf Rangnick, l’uomo che piace a Ivan Gazidis per la panchina del Milan. Ecco storia e retroscena del tuttofare tedesco

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME NEWS MILAN – ‘Il Corriere dello Sport’, oggi in edicola, racconta un importante retroscena riguardante la vita personale di Ralf Rangnick. Correva l’anno 2011, quando il tedesco ricopriva la carica di allenatore dello Schalke 04. I risultati erano stupefacenti: una media di 1,88 punti a partita in 88 gare consecutive. Ma qualcosa andò comunque storto a causa della sua mania di perfezionismo, che ne aveva messo a serio rischio la salute mentale. “Se non mi fossi fermato, non solo i nervi, ma anche il cuore o il cervello avrebbero potuto reagire in modo letale. Il mio problema fu causato all’80% da un’alimentazione assurda, come gli orari di un allenatore che quando torna a casa ad ore impossibili non ha altra scelta per sfamarsi che aprire il frigorifero e mangiare roba fredda, con la conseguenza di dormire male”.

Un anno sabbatico fatto di una dieta senza carboidrati e meditazione cinese Qi Gong che gli ha letteralmente salvato la vita. Problemi di salute a parte, Ralf Rangnick è un vero teorico del calcio. La sua carriera da calciatore non è andata oltre un campionato di Serie B, ma quella di allenatore è stata eccelsa. Nel 1999 ha ottenuto la promozione in Bundesliga con l’Ulm, mentre nella stagione seguente si è seduto sulla panchina dello Stoccarda. In seguito è stato il turno di Hannover, Schalke 04 e Hoffenheim, portato dalla Serie C alla massima serie tedesca in due anni. Poi il ritorno allo Schalke e i conseguenti fatti sopra citati.

Nel 2012 Rangnick tornò a lavoro come direttore sportivo del Salisburgo e supervisore del Lipsia, all’epoca club di Quarta Divisione fondato dalla Red Bull. Qui il capolavoro del tedesco andò ben oltre le aspettative: salto in Bundesliga dopo soli 4 anni. Ecco perché Ivan Gazidis si è innamorato di lui e vorrebbe portarlo al Milan per iniziare un nuovo ciclo anche con il club rossonero. Paolo Maldini, però, non sembra così d’accordo: ecco cosa ha detto sul tuttofare tedesco, continua a leggere >>> 

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy