In Cina cambiano le regole, i riflessi sulla cessione del Milan

In Cina dopo le ultime spese il governo è pronto a regolamentare il calcio, anche l’acquisto di club stranieri nel mirino. Ecco cosa cambia per il MIlan

di Edoardo Lavezzari, @Edolave
Silvio Berlusconi, Presidente del Milan

I colpi di mercato degli ultimi giorni hanno fatto storcere il naso a più di un osservatore. La Cina sembra pronta a comprarsi il mondo del calcio a suo di milioni, ma qualcosa potrebbe presto cambiare. Tra i tanti che non hanno gradito certi investimenti, infatti, c’è lo stesso governo cinese che ieri ha parlato di regolamentazione degli ingaggi per evitare nuovi casi Tevez (l’ex Boca prenderò 38 milioni di euro l’anno per due anni). Un giro di vite che potrebbe interessare anche la compravendita di club e che rischierebbe di minare la cessione del Milan a Sino-Europe Sports. A fare chiarezza questa mattina è “La Gazzetta dello Sport” che parla di un maggior controllo sulle operazioni finanziare in uscita, un caso come quello rossonero, che è stato preso da esempio dal “Financial Times”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Verso Milan-Cagliari: tutto quello che c’è da sapere sulla sfida contro i sardi

Tutte le nostre news sulla cessione del Milan

Tutte le nostre news di calciomercato

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy