Fassone e il debito con Elliott: “Al 99% la società rimarrà alla proprietà attuale”

Marco Fassone, amministratore delegato del Milan, nell’intervista al Corriere dello Sport ha parlato anche della situazione relativa al debito con Elliott

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Marco Fassone, amministratore delegato rossonero, nella lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport, si è soffermato anche sul debito nei confronti del fondo Elliott, rassicurando tutti i tifosi del Milan. Le sue parole: “Ho detto che al 99% la società rimarrà all’attuale proprietà lasciando però un minimo dubbio? Avrei potuto anche dire al 99,9%, ma come manager, in presenza di un ri­finanziamento non ancora certo, un minimo margine di dubbio va lasciato. Spero di poter dire che saremo a posto al 100% nella primavera del 2018, forse addirittura a febbraio-marzo, con 6 mesi di anticipo sulla scadenza del debito con Elliott. La mia frase voleva dare una rassicurazione ai tifosi, far capire loro che il Milan non porterà comunque i libri in tribunale e continuerà ad avere una proprietà solida anche nella più sciagurata e remota delle ipotesi. Stanco di sentire insinuazioni sulla proprietà? A volte sì. Nel mondo del calcio spesso le proprietà orientali vengono viste come poco trasparenti e poco comunicative. Noi, dove possibile, abbiamo deciso di rispondere con i fatti e con i numeri”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Fassone: “Faremo un mercato importante anche senza cessioni di spessore. Su Raiola…”

Fassone: “Squadra in costruzione, ma una sconfitta cosi non me la aspettavo…”

Raiola: “Non credo nel progetto di Fassone e Mirabelli”

Montella esalta Fassone e Mirabelli: “La società merita 10”

SEGUICI SU: Facebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy