Ex Milan, Cassano: “Entella? E’ l’unica eccezione per cui accetterei la B”

Antonio Cassano, ex giocatore di Milan e Inter ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al suo futuro, mostrando la voglia di voler tornare a giocare

di Salvatore Cantone, @sa_cantone

Ecco le parole dell’ex Milan Antonio Cassano al  Secolo XIX: “Mi alleno ogni giorno alla Riattiva di Chiavari per restare in forma e sopratutto per non prendere peso. Voglio ripartire tra un paio di mesi perché lo stimolo è forte e voglio tornare a volare. Pensavo che il campo mi mancasse di più, ma dentro di me so che si tratta solo di pochi mesi. Il Verona in Serie A mi intriga molto come il Bologna o l’Udinese, l’importante è che sia in Serie A perché posso ancora fare la differenza. Entella? È l’unica eccezione per cui accetterei la Serie B. Ho un rapporto di grande amicizia, stima e affetto con il presidente Gozzi. Mi ha fatto proposte importanti per il presente e il futuro e portare l’Entella in Serie A sarebbe l’unico miracolo che posso ancora compiere per chiudere il cerchio della mia carriera”.

Sulla Sampdoria: “Per me la Samp ha rappresentato tutto fino al 29 ottobre del 2010, per come mi hanno trattato dopo sono contento che la storia si sia chiusa definitivamente. Per Ferrero e Romei potevo allenarmi ancora con la Primavera e a questo punto deduco che sia stato Giampaolo a non volermi. Non ho chiarito e non mi interessa farlo però”.

TI POSSONO INTERESSARE ANCHE:

Ufficiale: Cassano ha rescisso il contratto con la Sampdoria

Cassano, futuro nell’hard? Siffredi è sicuro: “Lo prenderei in uno dei miei film”

Cassano fuori forma? Tranquilli, ci pensa Carolina

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Google Plus /// Telegram

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy