Raiola: “Ibrahimovic? Non è detto che debba per forza scegliere l’Italia”

Raiola: “Ibrahimovic? Non è detto che debba per forza scegliere l’Italia”

Mino Raiola, agente di Zlatan Ibrahimovic, ha rilasciato alcune dichiarazioni piuttosto criptiche sul futuro del suo assistito: “Ritiro? Non escludo nulla”

di Daniele Triolo, @danieletriolo

CALCIOMERCATO MILANMino Raiola, procuratore di Zlatan Ibrahimovic, ha rilasciato alcune dichiarazioni a ‘La Gazzetta dello Sport‘ oggi in edicola: l’agente di origine campana è stato piuttosto criptico sul futuro del suo assistito, corteggiato, nonostante i 38 anni compiuti, da Bologna, Milan e Napoli.

“Come andrà a finire? Non mi sbilancio, vedremo quello che accadrà – ha esordito Raiola -. Di certo, se tornasse, la Serie A aumenterebbe l’appeal, sia a livello tecnico sia televisivo. Quanti Paesi accenderebbero la tv ogni weekend …”. Il Milan è convinto di essere in pole position per l’attaccante svedese: ma Raiola cosa ne pensa?

“Quale delle tre squadre sceglierà? Chissà, noi siamo uomini liberi – il commento del procuratore di Ibrahimovic -: il ritiro? Non escludo nulla, ma è molto difficile. Ibrahimovic sta ancora benissimo. Inserimento di qualche club dall’estero? Perché no! Non è detto che debba scegliere per forza l’Italia …”.

Infine, spazio ad un suo commento, tra il serio ed il faceto, sul futuro di Ibrahimovic: “Dove mi piacerebbe vederlo? Lontano da me, così la smetterà di stressarmi”, ha concluso Raiola ridendo. Il fuoriclasse scandinavo, intanto, continua a prendere tempo: per le ultime, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy