Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

BOLOGNA-MILAN

Bologna-Milan: Ibrahimovic, due mesi per dare risposte al Diavolo

Zlatan Ibrahimovic (attaccante AC Milan) giocherà titolare in Bologna-Milan di stasera | News (Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic, attaccante rossonero, sarà in campo da titolare stasera in Bologna-Milan dello stadio 'Dall'Ara'. Cerca continuità

Daniele Triolo

Zlatan Ibrahimovic, che scenderà in campo da titolare stasera al 'Dall'Ara' in occasione di Bologna-Milan, è il protagonista dell'approfondimento odierno di 'Tuttosport'. Questo perché Ibrahimovic, che a Bologna giocherà la sua gara numero 101 in Serie A con la maglia del Milan, è un ritorno alla normalità, alla titolarità, dopo i due spezzoni di gara contro Verona in campionato e Porto in Champions League.

Ibrahimovic, in Bologna-Milan, effettuerà dunque il primo test concreto sulla sua affidabilità fisica nel breve periodo. Ma la partita del 'Dall'Ara' sarà anche importante per capire se il Diavolo potrà fare o meno affidamento sul 40enne attaccante svedese anche nel corso dei prossimi mesi. In questo 2021, infatti, Zlatan è stato spesso fermo a causa di problemi muscolari ed acciacchi di vario tipo.

Ed il Milan, pertanto, vuole capire se potrà andare avanti con Ibrahimovic (ed Olivier Giroud, che di anni ne ha comunque 35 ...), oppure se dovrà intervenire nella sessione invernale di calciomercato per reperire un altro centravanti. È vero: in questi mesi il Milan di Stefano Pioli ha imparato a giocare bene, vincere e convincere anche senza il totem di Malmö. Ma è altrettanto vero che, a livello tecnico e tattico, Ibra assicura soluzioni che il Diavolo senza di lui non ha.

Ibrahimovic ha capito che, con l'avanzare dell'età, il suo fisico andrà gestito. Non può più giocare tutte le partite, come faceva prima. Come pretendeva di fare prima. Dovrà ascoltare di più i segnali del suo corpo. In Bologna-Milan, però, Ibrahimovic dovrà riaccendere il suo motore e dare il massimo, anche per capire fino a quando, e fino a quanto, potrà spingerlo nel presente e nell'immediato futuro.

Se nell'arco dei prossimi mesi, dunque, Zlatan desse risposte positive, allora il Milan andrebbe avanti con lui, Giroud e Pietro Pellegri di scorta. Con Ante Rebic che, all'occorrenza, può sempre ricoprire quella posizione di campo in condizioni di emergenza. Ecco come e dove vedere Bologna-Milan in tv o in diretta streaming >>>

tutte le notizie di