Platini in stato di fermo per l’assegnazione dei Mondiali 2022 al Qatar

Platini in stato di fermo per l’assegnazione dei Mondiali 2022 al Qatar

Michel Platini, ex Presidente della FIFA, è stato fermato in Francia: nel mirino l’assegnazione dei prossimi Campionati del Mondo di calcio

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Secondo quanto riferito dall’agenzia di stampa transalpina ‘Mediapart’ Michel Platini, ex calciatore della Juventus, è stato posto in stato di fermo, a Nanterre (Francia), alla periferia di Parigi, per l’assegnazione dei Mondiali 2022 al Qatar.

Platini fu eletto Presidente della FIFA nel 2007 e lo è stato fino al 2015, quando è stato bandito dal Comitato Etico dello stesso organismo di Zurigo. Si dice che Platini, preso in custodia stamattina, sia stato condotto nei locali dell’Ufficio Anticorruzione della Polizia Giudiziaria per l’interrogatorio.

Nel novembre 2010 furono assegnati al Qatar, non senza polemiche, i Campionati del Mondo di calcio. Questo nonostante, per esempio, le preoccupazioni relative ai diritti umani ed allo status dell’omosessualità nel paese qatariota.

Lo stesso Platini, nel 2014, ha ammesso di aver tenuto un incontro segreto con Mohamed Bin Hammam, funzionario del Qatar caduto in disgrazia, poco prima di aver optato di votare per il Qatar. In più, sembra che lo stesso Platini abbia incontrato, in un albergo, all’epoca, l’allenatore del Qatar per colazione in hotel in Svizzera.

Sembra che Platini lo abbia incontrato almeno 30-50 volte prima della decisione ufficiale della FIFA di assegnare i Mondiali in Qatar. Intanto per scoprire la giornata di Rade Krunic, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy