Panchina Milan – Via Giampaolo, da Spalletti a Pioli: tutti i retroscena

Panchina Milan – Via Giampaolo, da Spalletti a Pioli: tutti i retroscena

Esonerato Marco Giampaolo, il Milan ha scelto Stefano Pioli dopo aver, però, corteggiato per molte ore Luciano Spalletti: la ricostruzione delle ultime ore

di Daniele Triolo, @danieletriolo

ULTIME MILAN – Esonerato Marco Giampaolo, sarà Stefano Pioli il nuovo tecnico del Milan. Questo, però, dopo che il Diavolo, per molte ore, ha accarezzato la possibilità di arrivare a Luciano Spalletti. ‘Sport Mediaset‘ ha ricostruito, nel suo servizio per il telegiornale sportivo odierno, com’è andata la vicenda.

Pioli, 24 ore fa, avrebbe accettato la corte della Sampdoria visto che, da Milano, arrivavano segnali negativi. Spalletti, infatti, aveva detto di sì alla proposta tecnica del Milan e trovato un accordo di massima con il club di Via Aldo Rossi, pronto a riconoscergli un contratto da 5 milioni a stagione, bonus inclusi, fino al 30 giugno 2021.

La fumata bianca, però, non è arrivata poiché Spalletti non ha trovato un accordo con l’Inter per la risoluzione del contratto ancora in essere: il tecnico toscano, ancora furioso per essere stato esonerato in favore di Antonio Conte nonostante la qualificazione in Champions League ottenuta, ha chiesto un anno di stipendio netto (4,5 milioni di euro) come buonuscita. L’amministratore delegato dell’Inter, Giuseppe Marotta, non è salito oltre la metà.

Da questa cifra, sarebbero stati stornati tre stipendi già versati. Una distanza, quindi, di due milioni di euro che non si è colmata perché Spalletti non si è ammorbidito e perché l’Inter ha tenuto la linea dura già palesata nei casi di Ivan Perisic, Radja Nainggolan e Mauro Icardi. A quel punto, mentre si vociferava di un possibile ritorno su Rudi Garcia, il Milan è andato direttamente sul ‘Piano B‘, ovvero Pioli.

Quest’ultimo ha detto sì al Diavolo per un contratto da 1,5 milioni di euro netti a stagione, 500mila euro in meno di Giampaolo, al quale, questa mattina, è stato comunicato l’esonero. Scelto da Paolo Maldini, non è mai stato troppo apprezzato da Zvonimir Boban per via delle prove opache del Milan: secondo il croato, con Giampaolo il Milan non avrebbe avuto una vera e propria svolta. Domani Pioli dirigerà il primo allenamento a Milanello ma si preannuncia un’accoglienza fredda: ecco cosa pensano di lui i tifosi sui social >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy