Nuovo Stadio, Barberis: “Bisognerà fare chiarezza sul canone di concessione”

Filippo Barberis, capogruppo del Partito Democratico, ha parlato del canone di concessione che riguarda il nuovo stadio di Milan e Inter

di Renato Panno, @PannoRenato

ULTIME NEWS MILAN – Filippo Barberis, capogruppo del Partito Democratico, ha espresso qualche dubbio sul canone di concessione che Milan e Inter dovranno pagare al Comune per quanto riguarda il nuovo stadio. Ecco le sue parole rilasciate ai microfoni de ‘Il Corriere di Milano’: “Se le squadre con questo progetto incasseranno tra le due e le tre volte quanto incassano oggi perché il canone di concessione sarà la metà di quello attuale di circa 9 milioni?”. Guardando i dettagli del progetto del nuovo impianto, infatti, Milan e Inter avrebbero una concessione di novanta anni dal Comune e inizierebbero a pagare dal trentaduesimo anno in poi, che sarebbe quello in cui i due club dovrebbero rientrare dall’investimento iniziale di 1,2 miliardi di euro. La somma pattuita è quella di 5,1 milioni di euro, quasi quattro milioni in meno delle cifre che vengono sborsate attualmente. Intanto ci potrebbe essere un ritorno di fiamma per Sesto San Giovanni dati i problemi con il comune di Milano, continua a leggere >>>

SEGUICI SUFacebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram

SCARICA LA NOSTRA APPiOS /// Android

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy