Spadafora: “Ripresa Serie A in due date. Partite in chiaro? Vi spiego”

MILAN NEWS – Il Ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora ha parlato della ripresa della Serie A, annunciando due possibili date nel mese di giugno

di Giacomo Giuffrida, @GG_Giuffrida
Mancini Spadafora Gravina coronavirus ripresa calcio

NEWS MILAN – Torna a parlare il Ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora, stavolta ai microfoni di Rai 3. Nello specifico ha annunciato la ripartenza della Serie A, menzionando due date specifiche nel mese di giugno, il 13 o il 20 giugno appunto. Ecco le sue dichiarazioni nel dettaglio.

“Le date per la possibile ripresa del campionato restano quelle del 13 o 20 giugno: giovedì (28 maggio, ndr) decideremo insieme con Figc e Lega se e quando riprendere”.

Arrivato anche il nuovo protocollo dalla FIGC, ma per le partite di Serie A: “Pochi minuti fa ci è arrivato il nuovo protocollo proposto dalla Figc per le partite ed è molto simile nelle regole a quello approvato per gli allenamenti.

Sulle partite in chiaro, ha poi riferito: “Facciamo riferimento al momento tedesco, dove con Sky è stata prevista la diretta gol per tutti con il diritto dell’abbonamento a vedere naturalmente tutta la partita. Potremmo pensarci anche in Italia e nello stesso provvedimento della riapertura del campionato si potrebbe fare riferimento a questa possibilità”.

“In Germania – ha spiegato il ministro – Sky ha trovato un accordo per la diretta gol (in chiaro, su Sky Deutschland), nel rispetto dei diritti di chi ha l’abbonamento per le partite del campionato. Penso che dovremo pensarci anche in Italia. Eviterebbe, qualora riprendesse la stagione, assembramenti in luoghi pubblici, in bar, visto che le persone non possono andare allo stadio e potrebbero invece vedere i gol direttamente da casa, in sicurezza”.

Intanto sono arrivate dichiarazioni pesanti sul Milan attuale. Ecco il pensiero di Arrigo Sacchi su Ralf Rangnick e Paolo Maldini >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy