Salvini: “Spero che il Milan si rimetta in carreggiata: si cambi al vertice”

MILAN NEWS – Matteo Salvini, leader della Lega e noto tifoso rossonero, ha parlato di Milan e della ripresa della Serie A a ‘Radio Punto Nuovo’

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Matteo Salvini

MILAN NEWSMatteo Salvini, leader della Lega e noto tifoso rossonero, ha parlato ai microfoni di ‘Radio Punto Nuovo‘. Queste le dichiarazioni di Salvini:

Sulle dichiarazioni di Vincenzo Spadafora, Ministro dello Sport del Governo Italiano: “Ieri ho sentito qualche dirigente sportivo. C’è un pregiudizio nei confronti dello sport in generale ed il calcio in particolare. Quasi come se affogare lo sport, risolvesse i problemi degli italiani. Ciò che stiamo cercando di spiegare a Spadafora, è che il calcio non è Dries Mertens o Cristiano Ronaldo, ma ci sono persone che muoiono, chiudono senza portare avanti le proprie attività”.

Sulle tifoserie italiane: “Come Ministro dell’Interno ho avuto la fortuna di conoscere gruppi organizzati: facevo molti cori, per il Milan. La società con cui abbiamo sempre avuto rivalità sono Inter e Verona”.

Sull’incontro di oggi tra Spadafora e la FIGC: “Abbiamo fatto tutte le considerazioni del caso, ci sono in ballo decine di migliaia di posti di lavoro e piccoli centri sportivi. Se il calcio non riparte, è un disastro economico, al di là della passione e dei diritti tv. Il calcio è pronto, spero che la politica, in questo caso il Governo, ascolti chi è pronto”.

Su Gennaro Gattuso al Napoli: “Tanta roba Gattuso. Guardavo il Milan del passato, ad averne di giocatori così”.

Sul Milan attuale: “Spero il Milan si rimetta in carreggiata, bisogna cambiare al vertice. Ultras contro la ripartenza? Sono nostalgico anch’io, ma bisogna guardare avanti. Se Napoli o Milano hanno bisogno di uno stadio al passo con i tempi, ci vuole”. QUESTE LE ULTIME DI MERCATO SU GIGIO DONNARUMMA >>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy