Rangnick: “Interessamento col Milan, ma ora si considerano altre cose”

MILAN NEWS – Ralf Rangnick, intervistato da Mitteldeutsche Zeitung, ha parlato dell’accostamento al Milan, spiegando cosa accaduto in questi mesi

di Alessio Roccio, @Roccio92
Ralf Rangnick

MILAN NEWS – Ralf Rangnick, intervistato da Mitteldeutsche Zeitung, ha parlato dell’accostamento al Milan, spiegando cosa accaduto in questi mesi: “C’è stato un interessamento col Milan, ma col Coronavirus ci sono state altre cose da considerare, oltre a pensare se Ralf Rangnick fosse l’uomo giusto per loro o viceversa”.

L’uomo della Red Bull ha poi spiegato cosa si aspetta dalla sua futura esperienza lavorativa, escludendo di voler partecipare alle questioni finanziarie: “Dipende sempre dal club, ma non sono interessato agli aspetti finanziari. Per me si tratta di aver una certa influenza, che non c’entra col potere, anche se in certe situazioni ne hai bisogno per portare avanti certe cose. Mi ricordo i primi giorni al Lipsia: non c’erano fisioterapisti, i dottori andati, nessun tecnico. E la stagione avrebbe dovuto iniziare in due settimane. Servono decisioni rapide, prima ho ingaggiato Alex Zorniger, poi andai a Lipsia e assunsi due nuovi fisioterapisti e due nuovi dottori in cinque ore. Alexander Sekora mi raccomandò gli altri. Se dovessi pensare teoricamente di dover andare da qualche altra parte, dovrei poter fare le cose in questa maniera”.

Rangnick ha parlato anche di Timo Werner, stella del Lipsia accostata anche al Milan: “Conosco la sua famiglia, anche la sua fidanzata sa consigliarlo molto bene. Deve continuare a migliorare, soprattutto nel suo rendimento. Sarei contento se restasse. Se dovesse partire potrebbe essere sostituito, ma Timo dovrà valutare se in un altro club avrà la possibilità di giocare con regolarità come al Lipsia”. Un curioso retroscena riguarda un incontro con Gordon Singer: CONTINUA A LEGGERE>>>

SEGUICI SUI SOCIAL : CLICCA QUI ⇓


0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy