Nocerino: “Ibrahimovic trascinatore, Tonali completo: Milan da Champions”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Antonio Nocerino, ex centrocampista rossonero, ha parlato del Milan alla luce della sessione di calciomercato appena conclusa

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Antonio Nocerino Milan 2011-2012

Nocerino parla del Milan: le sue dichiarazioni

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWSAntonio Nocerino, ex centrocampista rossonero, ha parlato del Milan alla luce della sessione di calciomercato appena conclusa. Queste le dichiarazioni di Nocerino.

Oltre al primo posto ed a Zlatan Ibrahimovic, altri punti di contatto tra questo Milan e quello del 2011-2012? “Sono due squadre totalmente diverse, per potenziale ed obiettivi. Ma in comune hanno il concetto di gruppo. Stefano Pioli ha fatto un lavoro eccezionale, ne ha costruito uno giovane ma già molto compatto. E in campo questo è un aspetto che fa la differenza”.

I risultati arrivano anche senza Ibrahimovic … : “Zlatan è un trascinatore a prescindere. Ha cambiato la mentalità dei compagni già in allenamento: è da lì che comincia a ‘lavorare’ con chi gioca con lui. Gli anni passano, ma Ibra non cambia. Tira il gruppo esattamente come faceva ai tempi di Massimiliano Allegri. Però penso che stavolta Simon Kjær gli abbia dato una mano. Ha portato esperienza e tranquillità in difesa”.

Sandro Tonali è quello che serviva al Milan? “Con me si sfonda una porta aperta. Tonali è un calciatore che mi piace da impazzire. È già molto maturo nonostante abbia solo 20 anni, e, soprattutto, è un centrocampista completo, in grado di fare tutto in mezzo al campo. Con lui Pioli può giocare con qualunque assetto: che stia in una mediana a tre o a due, Tonali alza il livello sempre e comunque. E va detto che il Milan in quel reparto era già messo piuttosto bene con Franck Kessié ed Ismaël Bennacer … In generale, comunque, credo che i dirigenti abbiano operato bene sul mercato”.

Dove può arrivare questo Milan? “Tra le prime quattro: è da Champions League. La continuità, sia a livello sportivo sia a livello manageriale, darà i suoi frutti”.

Che cosa ha in più il Milan rispetto le altre squadre che lotteranno per la Champions? “Un’identità di gioco ben precisa: tutti sanno cosa fare. Il Milan oggi è una squadra tremendamente difficile da affrontare. Sono nelle condizioni di poter battere chiunque. Inter compresa, naturalmente”. CALCIOMERCATO MILAN 2020: RESOCONTO, GIUDIZI, ANALISI … E SONDAGGIO >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy