Brocchi: “Milan, un solo rammarico. Maldini, lusso per il calcio. Su Ibra …”

Brocchi: “Milan, un solo rammarico. Maldini, lusso per il calcio. Su Ibra …”

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Domani sera, a ‘San Siro’, amichevole Milan-Monza. Oggi ha parlato Cristian Brocchi, ex rossonero che allena i brianzoli

di Daniele Triolo, @danieletriolo
Cristian Brocchi Monza

ULTIME NOTIZIE MILAN NEWS – Domani sera, a ‘San Siro‘, amichevole Milan-Monza. Oggi ha parlato Cristian Brocchi, ex rossonero che allena i brianzoli. Ecco, in esclusiva per il ‘Corriere dello Sport‘ oggi in edicola, le dichiarazioni di Brocchi.

Brocchi sul sogno Serie A del suo Monza

 

“Alla Serie A ci pensavamo da quando eravamo dodicesimi in Serie C …”.

Brocchi su Milan-Monza

 

“Quella di domani non la considero solo un’amichevole, ma qualcosa che va oltre – ha detto Brocchi -. Sperando di poterla presto replicare in Serie A”.

Sulle analogie con Paolo Maldini, Filippo Inzaghi ed Andrea Pirlo

 

“Diciamo che ci sono molte analogie. Faccio sempre il tifo per loro. Maldini merita grande rispetto: sono contento per lui. È un lusso per il calcio, anche se tutti hanno bisogno del proprio tempo. Anche per questo sarà emozionante ritrovare il Milan domani. Paolo ha dimostrato di avere le idee chiare, credo che nessuno di noi abbia la bacchetta magica. Poi, tra i miei vecchi compagni, non dimentico Alessandro Nesta: mi è dispiaciuto che non abbia centrato la Serie A con il Frosinone”.

Brocchi sull’esperienza da allenatore al Milan nel 2016

 

“Ho un solo rammarico, in realtà. Il fatto che quel Milan fosse in transizione societaria, a breve ci sarebbe stato il cambio di proprietà che non mi ha permesso di restare più a lungo. Altrimenti avrei ricominciato la stagione a luglio, lavorando in maniera diversa. Quei due mesi sono stati una parentesi breve, ma che mi porterò dentro. Non è assolutamente un’esperienza andata male. Lo considero un passaggio della mia carriera. Si vede che non era il momento giusto”.

Sul Monza che, secondo Silvio Berlusconi, un anno fa avrebbe battuto 3-0 il Milan

 

“È stata una frase detta in un momento di euforia, in cui al Monza, al contrario, stava andando tutto benissimo. Le categorie esistono e noi stiamo facendo il nostro cammino”.

Sull’assenza di Berlusconi domani a ‘San Siro’ causa CoVid_19

 

“Gli mandiamo un forte abbraccio e aspettiamo presto Berlusconi tra di noi. Lo dico a nome di tutta la squadra”.

Sullo stato di forma dei brianzoli per Milan-Monza

 

“C’è da dire che non affrontiamo una partita vera dal 22 febbraio. La forma è inevitabilmente precaria, ma credo che sia un bel testa per entrambe le squadre. Ci prepariamo al campionato e sono contento che si giochi a ‘San Siro’. Cercheremo di fare bella figura, mantenendo la nostra mentalità”.

Brocchi sul voler puntare sempre al massimo

 

“Il grande lavoro della società si è visto per tutta l’estate. Abbiamo un Monza competitivo per il vertice e per centrare l’obiettivo. Dovremo saper sopportare anche tutte le pressioni che arrivano dall’esterno”.

Brocchi su Zlatan Ibrahimović al Monza

 

“È un’idea che stuzzicava tutti, se Ibra non avesse rinnovato il contratto con il Milan. Ma oltre all’operazione complessa in sé, ci sono anche dei parametri da rispettare. La regola degli Under, ad esempio. In Serie B è tesserabile soltanto un massimo di 18 giocatori nati prima del 1997. Per noi sarebbe stato un sogno, ma il pensiero deve essere prima di tutto quello di realizzarne un altro: la promozione in Serie A”.

LEGGI QUI LE DICHIARAZIONI DI ADRIANO GALLIANI, EX A.D. ROSSONERO OGGI AL MONZA >>>

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy