Pianeta Milan
I migliori video scelti dal nostro canale

MILAN NEWS

Milan, Pioli: “Ibrahimovic è il calciatore più forte che io abbia allenato”

Stefano Pioli e Zlatan Ibrahimovic felici dopo Atalanta-Milan 0-2 (Serie A 2020-2021) | AC Milan News (Getty Images)

Stefano Pioli, allenatore del Milan, ha rilasciato delle dichiarazioni nei confronti dell'attaccante svedese Zlatan Ibrahimovic

Enrico Ianuario

Intervenuto durante il 'Festival dello Sport', Stefano Pioli ha parlato di Zlatan Ibrahimovic. Queste le parole dell'allenatore del Milan sull'attaccante svedese.

"Zlatan è reale, concreto. E' una persona troppo simpatica e intelligente. Non mi scorderò mai il primo colloquio con lui. Gli chiesi come stava, come si sentiva. E lui disse 'mister, non dar retta a chi dice quello che dicono fuori. Ti dico solo che tu sei l'allenatore e io il giocatore, prenderò sempre positivamente le tue decisioni'. E' veramente intelligente, simpatico. Capisce i tempi e il modo di intervenire, se deve essere rigido lo è, ma se deve aiutare un compagno e coccolarlo sa farlo anche.

"Se ho visto Sanremo? Avevo altro da fare (ride, ndr). Io continuo a dirgli a Zlatan che faccia bene a pensare di fare il calciatore perché ha ancora tanto da dare, ma qualsiasi cosa farà dopo la carriera farà successo perché è un personaggio di grande spessore. Zlatan quest'anno ha giocato mezz'ora e ha fatto un gol, sono sicuro che ci aiuterà ancora. E' il più forte che io abbia allenato, anche se ho allenato Klose alla Lazio. Ma Zlatan è di un'altra categoria. Lui prevede il gioco, ha una grande fisicità straripante, non sbaglia mai i movimenti, le scelte... E' un grande campione. Il calcio è tutto tempo e spazio, chi ragiona velocemente ci guadagna. E infatti lui è così ed è un campione".

Se Ibra farà l'allenatore? "Non lo so, lui è un campione intelligente e potrebbe far bene anche da allenatore".

Come vedono Ibrahimovic i suoi compagni? "Io credo che Zlatan abbia dimostrato intelligenza con un atteggiamento ottimo. Sapeva di arrivare in una squadra giovane e in difficoltà. Ha approfittato delle prime 2-3 settimane per capire con chi aveva a che fare. Io credo che lo vedano come un vero e proprio leader, sanno che quando Zlatan parla lo fa per il bene della squadra. Vedono il lui una figura completa, importante ed è riconosciuta come una grande persona". Leggi qui il resto delle dichiarazioni di Stefano Pioli.

tutte le notizie di